Home > Webzine > Nuova programmazione settimanale del Cinema Spazio Uno di Firenze
mercoledì 28 ottobre 2020

Nuova programmazione settimanale del Cinema Spazio Uno di Firenze

02-01-2020
Ecco la programmazione del Cinema Spazio Uno di Firenze (via del Sole, 10) che da giovedì 2 a mercoledì 8 gennaio 2020 proietta i seguenti film:

"Il mistero di Henri Pick" di Rémi Bezancon è la misteriosa storia di un romanzo e del suo autore: un editore lo scova in una biblioteca che raccoglie opere rifiutate e ne rimane entusiasta al punto di definirlo un capolavoro. Lo scrittore è un certo Henri Pick, noto a tutti solo come pizzaiolo e morto qualche anno prima. La vedova, intervistata, rivela che suo marito non ha mai letto un libro e di non averlo mai visto scrivere nulla. La commedia francese sottotitolata in italiano, dura 100 minuti. Cast: Fabrice Luchini, Camille Cottin, Alice Isaaz, Basien Bouillon.

Quanto un libro può sconvolgere la vita delle persone? Quanto, l'inchiostro intriso sulla carta, può penetrare anche nell'emotività e nella quotidianità? Può forse succedere di decidere di divorziare, di lasciare il lavoro, di cambiare vita, dopo aver letto un libro? "Le ultime ore di una storia d'amore di Henry Pick", il romanzo, vero protagonista di "Chi l'ha scritto? Il mistero di Henry Pick", di Remi Bezançon, presentato in anteprima al Biografilm Festival di Bologna, ha proprio questo potere: dal suo ritrovamento nella biblioteca dei "Libri rifiutati" (dagli editori), pubblicato da Daphne, una giovane e ambiziosa editor per la casa editrice in cui lavora, sconvolge completamente le vite di coloro che lo leggono. "Il mistero Henri Pick" appartiene ad un sottogenere curioso, ovvero l'indagine letteraria, che comprende molti titoli, alcuni eccellenti come "L'uomo nell'ombra" di Polanski. La sceneggiatura, scritta a quattro mani dal regista Rémi Bezancon e da Vanessa Portal, che adattano per il grande schermo il romanzo "Il mistero Henri Pick" di David Foenkinos, è un po' troppo intenta a far quadrare ogni dettaglio, ma la mano registica di Bezancon, autore di molte commedie lievi del cinema francese più recente, si mantiene coerentemente leggera, e lascia che siano le caratterizzazioni dei protagonisti e i panorami pittoreschi della Bretagna a farla da padroni. Fabrice Luchini è perfetto nel ruolo del critico letterario disincantato ma non rassegnato al cinismo, e in fondo desideroso di ritrovare quel contatto umano e quella dimensione rurale che la Bretagna offre a piene mani, e Camille Cottin, volto nuovo della commedia francese, è azzeccata nella parte della figlia del piazzaiolo diventato una celebrità locale: del resto la coppia Luchini-Cottin aveva già mostrato una chimica tutta particolare nella serie "Chiama il tuo agente".

Programmazione

Giovedì 2 Gennaio ore 16.00 - 17.45 - 19.35 - 21.25
Venerdì 3 Gennaio ore 16.00 - 17.45 - 19.35 - 21.25
Sabato 4 Gennaio ore 16.00 - 17.45 - 19.35 - 21.25
Domenica 5 Gennaio ore 16.00 - 17.45 - 19.35 - 21.25
Lunedì 6 Gennaio ore 16.00 - 17.45 - 19.35 - 21.25
Martedì 7 Gennaio ore 16.00 - 19.40
Mercoledì 8 Gennaio ore 16.00 - 17.45 - 19.35 - 21.25

"Escher - Viaggio nell'infinito" di Robin Lutz. Documentario sulla vita e l'arte dell'incisore e grafico olandese Maurits Cornelis Escher, in particolare sul suo rapporto con l'infinito, tema centrale di moltissime sue opere. Tra costruzioni geometricamente impossibili, squilibri del piano e mutazioni dello spazio, spicca l'esplorazione dell'infinito. Affascinato dal vuoto cosmico che si cela al di là delle stelle, Escher prova a coglierne le diverse dimensioni riuscendo a rappresentarlo in una costruzione che cattura l'occhio umano e lo trasporta in un viaggio onirico.

Programmazione
Martedì 7 Gennaio ore 18.00 - 21.30

Per ulteriori informazioni: www.cinemaspaziouno.it

JB