Home > Webzine > "Cléo de 5 à 7", il film di Agnés Varda con Corinne Marchand al Cinema Odeon Firenze
martedì 27 ottobre 2020

"Cléo de 5 à 7", il film di Agnés Varda con Corinne Marchand al Cinema Odeon Firenze

08-03-2020

Il Cinema Odeon Firenze ha annunciato la sospensione della programmazione a data da destinarsi! Domenica 8 marzo alle ore 18.30 e lunedì 9 marzo 2020 alle ore 21.00, per la Festa della Donna, il Cinema Odeon Firenze, in piazza Strozzi, propone la versione restaurata originale (francese) con sottotitoli in italiano di un grande capolavoro della regista francese Agnés Varda, "Cléo de 5 à 7" con Corinne Marchand.

Una giovane cantante aspetta un referto medico, sicura di essere molto malata. D’un tratto, nella sua vita di ragazza egoista e viziata, s’insinua una nuova emozione che le apre gli occhi: la paura della morte. Il film è un ritratto di Clèo colta nell’ansia dell’attesa. Clèo cammina per le strade del suo quartiere, Montparnasse, e si fà notare. Ma quel giorno nota anche lei parecchie cose, alle quali non aveva badato prima. Si ferma un momento al caffè del Dôme, poi va a trovare, in uno studio di pittura, la sua amica Dorotea, una modella, e insieme fanno delle commissioni. Per caso assistono alla fine di un film e per disgrazia ad un incidente stradale. Le due ragazze si separano; Clèo, di nuovo sola, attraversa il parco di Montsouris. Per la prima volta si lascia avvicinare da un ragazzo: un soldato in licenza. Insieme vanno fino all’ospedale per conoscere l’esito dell’esame radiologico.

Due ore di tempo (quasi) reale per conoscere Cléo, graziosa, capricciosa, narcisista chanteuse parigina, una convinta che “essere brutte è come essere morte”. Alla vera mortalità la confronta l’attesa di un responso radiologico, mentre una Parigi-verité le scorre intorno. Risposta matura, e femminile, ai tanti ritratti di donna godardiana.

Il film sarà preceduto dal cortometraggio (8'), sempre diretto da Agnès Varda, "Réponse de femmes (Notre corps, notre sexe)": Antenne 2 chiede a sette registe di rispondere in sette minuti alla domanda: “Che cos’è una donna?”. Agnès Varda risponde con un ciné-tract: alcune donne discutono di sesso, desiderio, pubblicità e bambini (averne o non averne). Una donna nuda e incinta che danza e ride a squarciagola suscitò allora proteste scritte di alcuni telespettatori.

Per maggiori informazioni: www.odeonfirenze.com