Home > Webzine > Florence Queer Festival: film, mostre, incontri ed eventi al Cinema La Compagnia e online
domenica 26 giugno 2022

Florence Queer Festival: film, mostre, incontri ed eventi al Cinema La Compagnia e online

21-09-2021

Dal 21 al 26 settembre 2021 torna il Florence Queer Festival con la sua ricca programmazione culturale che si snoda tra cinematografia internazionale a tematica LGBTQIA+, mostre, incontri ed eventi.

Anche per questa diciannovesima edizione, con la direzione artistica di Bruno Casini e Roberta Vannucci, il festival presenta il format adottato nel 2020 che affianca alle consuete proiezioni in sala al Cinema La Compagnia di Firenze quelle online, nella sala virtuale Più Compagnia (www.cinemalacompagnia.it). La programmazione virtuale si estende, inoltre, alle presentazioni di libri e dibattiti, con la sezione "Queer Focus" alla quale sarà possibile partecipare anche nella Sala Piccola del Cinema La Compagnia.

Il programma di quest’anno include 17 film che come sempre esplorano le più varie sfaccettature della cultura LGBTQIA+, di cui 12 in concorso per il miglior film Florence Queer Festival 2021. Torna anche Videoqueer, il concorso al quale partecipano 10 corti provenienti da otto diversi Paesi.

Inaugura la nuova edizione, martedì 21 settembre alle ore 17:30, Disco Ruin – 40 anni di club culture in Italia con la presenza in sala della regista Lisa Bosi e di Alex Neri dj e Roberto Nistri che apriranno anche il programma di Queer focus con un incontro nella Sala Piccola a partire dalle ore 16. Seguirà, alle ore 21, il primo lungometraggio in concorso No straight lines – The Rise of Queer Comics di Vivian Kleiman.

“Disco Ruin – 40 anni di club culture in Italia” è un viaggio visionario nell’Italia del clubbing raccontato dai suoi protagonisti e fa parte di “Ma che genere di musica?!”, tre appuntamenti curati da Ireos con il contributo del Comune di Firenze – Estate Fiorentina 2021. Nel programma anche “Tondelli e la musica” con Giacomo Aloigi e Riccardo Ventrella (Biblioteca comunale Mario Luzi, 18 settembre ore 17) e “Watch Without Prejudice Vol.1: video tributo a George Michael” con Federico Sacchi che accompagnerà il pubblico in un viaggio nella musica e nella produzione video del cantante alla scoperta dell’artista e dell’uomo che si cela dietro l’icona pop. Da non perdere tra gli appuntamenti fuori concorso, Bussotti par lui même di Carlo Piccardi con Sylvano Bussotti (giovedì 23 settembre ore 18, con Rocco Quaglia e Luca Scarlini) che si inserisce in “90Bussotti. Ascolti e visioni su Sylvano Bussotti”, una cinque giorni a lui dedicata in occasione dei suoi 90 anni da Estate Fiorentina 2021. Per questa edizione importante anche l’omaggio a Giò Stajano, figura straordinaria nella cultura lgbt in Italia che ha anche partecipato all’edizione del Florence Queer Festival del 2008, con la proiezione del documentario Il fico del Regime di Ottavio Mai e Giovanni Minerba che racconta la sua storia attraverso i suoi impegni culturali. Verrà presentato lo stesso giorno anche il nuovo libro di Willy Vaira ”Il Salotto di Giò Stajano” uscito da pochi mesi. Alla chiusura del Festival, un omaggio a Pier Vittorio Tondelli per il trentennale della sua morte attraverso un’anteprima di “Ciao Libertini! Gli anni ottanta secondo Pier Vittorio Tondelli “(Italia, 2021, 15’) Outtakes dal film di Stefano Pistolini, una produzione Sky Arte e la proiezione di “Un week end postmoderno” di Ernesto De Pascale e Paolo Donati sulla grande mostra fatta nel 2002 alla Stazione Leopolda di Firenze per il ventennale del Tenax e dedicata allo scrittore emiliano. Per questa edizione del festival la giuria è composta da Dante Bigagli (Il Corriere Nazionale), Andrea Ferrari (presidente Mix Festival Milano), Chiara Checcaglini (Il Sole 24 Ore).

Nel 2021 il programma si arricchisce inoltre di nuova sezione dedicata all'educazione alle differenze, realizzata in collaborazione con Lanterne Magiche, ideata per offrire uno spazio sicuro e protetto in cui poter aprire un dialogo con i ragazzi e le ragazze della Scuole Superiori di Firenze. Un percorso innovativo per divulgare la cultura dell’audiovisivo e avvicinare i giovani alla sala cinematografica come importante luogo di crescita e confronto sulle tematiche LGBTQIA+.

Prosegue anche la fruttuosa collaborazione con Istituto Europeo di Design – IED di Firenze che nel corso degli anni ha ospitato mostre e workshop del Florence Queer Festival. Quest'anno gli studenti non solo firmano l'immagine della 19 edizione, ma partecipano attivamente alla realizzazione del Festival. Dalla Special Week di IED Firenze, curata da Cecilia Lentini alla quale Florence Queer Festival ha partecipato insieme all’Associazione Andrea Mi, è nato un evento che è stato organizzato il 12 settembre con gli studenti stessi, presso The Student Hotel: un Live Painting di 10 artisti selezionati da Marcella Piccinni, fondatrice di TimeOut Vibes, dal quale sono nate le opere che verranno esposte in una mostra che si svolgerà dal 14 al 21 settembre presso The Student Hotel e dal 21 al 26 settembre presso il Cinema La Compagnia; con queste opere verrà organizzata un’asta che verrà aperta su Instagram il 21 e terminerà il 26 settembre. Al corso serale di Grafica per la Comunicazione coordinato da Luca Parenti è stato affidato il compito di realizzare l'immagine di questa edizione. Tra i tanti, vari e creativi progetti presentati, è stato scelto quello di Cosimo Cecchi che con un layout pulito ed essenziale esprime un messaggio forte ed importante: “Different, but equal”.

Il Florence Queer Festival è organizzato dall’Associazione Ireos in collaborazione con Arcilesbica Firenze e Music Pool e il sostegno di Fondazione Sistema Toscana e Pubbliacqua.

Per maggiori informazioni: www.florencequeerfestival.it