Home > Webzine > "La Padrina", il film di Jean-Paul Salomé con Isabelle Huppert al Cinema Spazio Uno di Firenze
domenica 26 giugno 2022

"La Padrina", il film di Jean-Paul Salomé con Isabelle Huppert al Cinema Spazio Uno di Firenze

14-10-2021
Da giovedì 14 a mercoledì 20 ottobre 2021, "La Padrina - Parigi ha una nuova regina" di Jean-Paul Salomé con Isabelle Huppert arriva in programma, anche nella versione originale francese con sottotitoli in italiano, al Cinema Spazio Uno di Firenze (via del Sole, 10).

Patience è una traduttrice giudiziaria arabo-francese addetta alla traduzione delle intercettazioni telefoniche. Quando viene incaricata dalla polizia antidroga di entrare a far parte di un'indagine per scovare alcuni spacciatori, si rende conto di conoscere uno dei pusher: è il figlio dell'infermiera che si prende amorevolmente cura di sua madre...

Una nuova boss gira per le strade di Parigi: è Isabelle Huppert in un’altra sfida dove potrebbe interpretare tre personaggi contemporaneamente. Arriva nelle sale italiane "La padrina – Parigi ha una nuova regina", diretto da Jean-Paul Salomé e tratto dal romanzo "La Daronne" (La Bugiarda) della scrittrice francese Hannelore Cayre che qui cura anche la sceneggiatura premiata con un César in Francia. Rispetto alla pagina scritta, il regista ha ben lavorato di sottrazione, togliendo drammaticità, addolcendone i contenuti e stemperando l’amarezza. Intreccio e azione quanto bastano per divertire. Raro esempio di equilibrismo tra i generi capace di tenere un passo morbido e delicato, il nuovo film di Jean-Paul Salomé costruisce attorno a Isabelle Huppert un'opera multiforme, che si destreggia tra la commedia e il policier senza essere né l'uno né l'altro, insoddisfatto delle convenzioni e della rigidità come lo è la sua protagonista, nell'ennesima interpretazione di livello di un mostro sacro del cinema contemporaneo. "La padrina" non vuole essere una commedia che mette sullo stesso piano tristezze e leggerezze. Le prime vengono addolcite, le altre giocano col paradosso e si fanno umoristiche. Tra ironia, femminismo e lotta ai pregiudizi il film traccia un bel percorso psicologico del personaggio, trattato con tanta piacevole e divertita lievità.

Per maggiori informazioni e orari: www.cinemaspaziouno.it