Home > Webzine > "Jazz Noir", il film di Rolf van Eijk su Chet Baker al Cinema Spazio Uno di Firenze
martedì 28 giugno 2022

"Jazz Noir", il film di Rolf van Eijk su Chet Baker al Cinema Spazio Uno di Firenze

22-11-2021
Da lunedì 22 a mercoledì 24 novembre 2021, il film biografico dedicato a Chet Baker "Jazz Noir" di Rolf van Eijk con Steve Wall arriva in programma al Cinema Spazio Uno di Firenze (via del Sole, 10).

La tormentata vita di Chet Baker si è conclusa con una morte alquanto misteriosa, una notte di maggio ad Amsterdam nel 1988. Il corpo del leggendario trombettista viene trovato sotto la finestra della sua camera d’albergo, ma non è chiaro se si tratti di suicidio, di omicidio o di un fatale incidente. A tentare di capire cosa possa essere successo ci pensa il detective Lucas, ma anche la sua vita nasconde molte zone d’ombra…

Arriva in Italia "Jazz Noir – Indagine sulla misteriosa morte del leggendario Chet" il film biografico dedicato a Chet Baker, nelle sale il 22, 23 e 24 Novembre con Wanted Cinema. Il film, firmato dal regista olandese Rolf van Eijk, si apre sulla morte improvvisa dell’icona del jazz, precipitato dalla finestra di un albergo nella zona del quartiere a luci rosse di Amsterdam il 13 maggio 1988, e ripercorre i suoi ultimi giorni di vita. Una scomparsa prematura avvolta tutt’ora nel mistero: è caduto o è saltato? È stato un incidente o è stato spinto? La pellicola ricostruisce attentamente studi di registrazione degli anni ‘80 e recupera tracce originali dalle ultime incisioni di Chet Baker. Un racconto dalle atmosfere noir che indaga il genio e la sregolatezza del grande jazzista, trombettista e cantante, tormentato dalla tossicodipendenza. Un film emozionante in cui l’attore Steve Wall che interpreta Chet Baker, si è calato perfettamente nel personaggio, con la sua voce strascicata e la camminata incerta, mostrando sul volto i demoni del jazzista che cammina nei vicoli decadenti di Amsterdam e che si trasforma sul palco dei fumosi jazz club.“Una voce di tromba, netta, pulita, con un timbro che assomiglia alle nostre più intime fantasie interiori. Questo era Chet Baker, l’angelo, il sublime jazzista della leggenda…”. Inizia così il bellissimo racconto su "Chet Baker e Jazz Noir- Indagine sulla misteriosa morte del leggendario Chet" a firma di Gino Castaldo, uno dei più amati critici musicali in Italia, pubblicato da "La Repubblica". Il giornalista ha riconosciuto l’incredibile trasformazione di Steve Wall nei panni di Chet Baker dicendo: “il protagonista Steve Wall si immedesima a perfezione e a fondo nel difficilissimo compito di interpretare gli ultimi disperati e desolanti giorni di vita di Chet, è credibile e finge benissimo di suonare le note che ascoltiamo e che sono, grazie al cielo, quelle autentiche del trombettista scomparso, note magnifiche, essenziali, senza la minima sbavatura.”

Per maggiori informazioni e orari: www.cinemaspaziouno.it