Home > Webzine > Premio N.I.C.E. Città di Firenze ex aequo ai film: "Easy Living" & "Glassboy"
martedì 28 giugno 2022

Premio N.I.C.E. Città di Firenze ex aequo ai film: "Easy Living" & "Glassboy"

10-12-2021

Si sono concluse da pochi giorni le tappe americane (New jersey 13-28/10; New York 12-20/11; Philadelphia 29/11- 6/12) della 31° edizione di "N.I.C.E. Festival", manifestazione fiorentina itinerante che promuove il nuovo cinema italiano nel mondo. Quest’anno N.I.C.E USA è stato disponibile OnDemand sul portale Eventive.org, riscuotendo un grande successo e attirando l'attenzione sia del pubblico statunitense che di quello italiano presente sul territorio nordamericano. Il festival ha cercato di adeguarsi a un cambiamento di strategia, con una presenza capillare nel tessuto urbano della metropoli newyorkese e della sua periferia. La selezione era arricchita da film di finzione in concorso, documentari e eventi speciali dedicati alle tematiche femministe in partnership con il progetto CinematograFica, uno speciale su Dante e sul cinema e musica.

Adesso il N.I.C.E torna a casa, per presentare al pubblico fiorentino i film che hanno raggiunto i migliori risultati all'estero, per dare così al cinema italiano l'eco che merita, a partire dalla città in cui ha sede l'associazione. Il Premio N.I.C.E. Città di Firenze - Donatella Carmi Bartolozzi 2021 sarà come di consueto gratuito per il pubblico e si svolgerà in sala.


Venerdì 10 Dicembre 2021 – In sala presso Cinema La Compagnia

Ore 19.00 - “Un uomo deve essere forte”, di Elsi Perino e Ilaria Ciavattini, doc sul tema della transizione di genere selezionato e presentato da CinematograFica, Cinema for Gender Equality in Development.

A seguire

ore 21.00 – Cerimonia di premiazione e proiezione di “Easy Living” di Orso e Peter Miyakawa alla presenza dei registi, preceduto dalla proiezione di “Il Bambino che Sarà Cavaliere” di Gianmarco D'Agostino, alla presenza dello staff e del regista.

Verranno consegnati i seguenti premi:
- Premio Miglior Film USA: ex aequo a Easy Living di Orso e Peter Miyakawa e Glassboy di Samuele Rossi
- Premio della Giuria Tecnica
- Premio Giuria degli Studenti – Oltrarno e Chiavi della Città
- Premio del Pubblico fiorentino – Angela Caputi

Alla cerimonia di premiazione saranno presenti i registi premiati, al fianco della direttrice artistica Viviana Del Bianco e della direttrice esecutiva Claudia Morini di Tocco.

Fra le altre personalità presenti Stefania Ippoliti Fondazione Sistema Toscana Cinema, Alessia Bettini Vicesindaco - Comune di Firenze, Cristina Giachi Consiglio Regionale della Toscana, Daniela Colamartini di CinematograFica.

La giuria tecnica 2021 è diretta da Deborah Young - (giornalista The film verdict) e composta da Daniele Ceccarini (Regista e critico cinematografico), Isabella Sandri (regista), Cristiana Paternò (Responsabile Comunicazione Cinecittà), Valeria Solarino (attrice), Daniela Colamartini (Programmatrice Festival dei Popoli e CinematograFica).

Come di consueto, accompagnerà N.I.C.E. durante la serata l'associazione umanitaria COSPE, che ha lavorato in Afghanistan dal 2008 al 2018 e attualmente partecipa attivamente insieme al Ministero degli Affari Esteri e della Difesa all’evacuazione dall’Afghanistan di donne e uomini in pericolo per il loro impegno nella difesa dei diritti delle donne afghane.

Sinossi film

EASY LIVING Peter & Orso Miyakawa
Le vite di un quattordicenne, un'universitaria e un maestro di tennis, vengono sconvolte dall’incontro con un migrante clandestino. Tutti insieme penseranno a come aiutarlo a superare il confine andando incontro a una serie di peripezie.

Biografie:
Orso Miyakawa (Monaco, 1992) cresce tra Torino, Tokyo e Milano. Ha lavorato a oltre trenta produzioni tra lungometraggi, serie tv, corti e videoclip in Europa, Usa e India. I suoi cortometraggi sono stati presentati in numerosi festival, inclusi Torino e Venezia.
Peter Miyakawa
(Monaco, 1995) cresce tra Torino, Tokyo e Milano. Si trasferisce in California e si laurea in cinema e in psicologia alla University of California. Dopo aver lavorato a diversi cortometraggi come regista, sceneggiatore e attore, rientra in Italia.

UN UOMO DEVE ESSERE FORTE di Elsi Perino e Ilaria Ciavattini
Sullo sfondo di un provincia del nord Italia, fatta di fabbriche di armi, caccia sportiva e
laghetti per la pesca facilitata, Jack intraprende un percorso di transizione per adeguare il suo corpo a quello che ha sempre sentito di essere: un uomo.
Elsi Perino (Torino, 1984) Dal 2010 lavora sui set cinematografici come segretaria di edizione e assistente alla regia per film, fiction e pubblicità per la Rai, Mediaset, Walt Disney Italia e alcune produzioni indipendenti. Scrive un graphic novel: Negli occhi il cinema nelle mani l'amore. Dal 2017 fa parte del comitato di selezione del Lovers Intenational Film Festival – Festival cinematografico a tematica Lgbtq.
Ilaria Ciavattini
(1988) Sceneggiatrice, regista di cortometraggi, booktrailer e videoclip. Regista del videoclip Ho Visto Cose che... (2009) per gli Yo Yo Mundi; del corto Fortino Lato Est (2010) e di Ninna Nanna Ninna No (2010). È docente associata alla Hankuk University of Foreign Studies di Seoul.

IL BAMBINO CHE SARA' CAVALIERE di Gianmarco D'Agostino
Racconta un momento di passaggio nella vita di Luigi, un bambino della Firenze di fine Trecento. Grazie alle parole del tessitore di famiglia e ad una preziosa coperta ricamata, le avventure del giovane Tristano prendono vita davanti agli occhi di Luigi, per insegnargli quali sono le doti che deve avere un cavaliere.
Gianmarco D'Agostino (Arezzo, 1977). Regista, produttore e sceneggiatore, ha scritto a diretto documentari e campagne di comunicazione, tra cui La Fuga sceneggiato con lo scrittore Marco Vichi e Il Tempo di Michelangelo. Molto attivo nel sociale ha lavorato per progetti su argomenti come l’HIV, la dislessia e il carcere. Nel 2015 fonda la casa di produzione Advaita Film Srl.

GLASSBOY di Samuele Rossi
Pino è un bambino che benchè costretto a vivere nella sua stanza lontano dai pericoli è pieno di vita e voglia di libertà. Sfida i suoi timori e quegli degli altri decidendo di buttarsi nel mondo e dimostrando che può vivere come tutti.
Samuele Rossi (Lucca, 1984), fondatore della casa di Produzione Cinematografica Echivisivi, membro del Consiglio Direttivo del Festival dei Popoli di Firenze. Regista di lungometraggi e documentari tra cui L'uomo che scriveva sull'acqua, tra i finalisti ai Natri D'Argento Doc 2017 e Biografia di un amore.

Per ulteriori informazioni: https://www.nicefestival.org/