Home > Webzine > Mediateca Toscana: incontro su Firenze Archeofilm, il Festival di Archeologia Arte Ambiente
lunedì 15 agosto 2022

Mediateca Toscana: incontro su Firenze Archeofilm, il Festival di Archeologia Arte Ambiente

02-05-2022
Proseguono, in Mediateca Toscana (via San Gallo, 25, Firenze) gli eventi di cultura cinematografica, il lunedì pomeriggio, per il ciclo La valigia dei sogni.

Lunedì 2 maggio 2022 (ore 16.45), si terrà un incontro per conoscere più da vicino “Firenze Archeofilm. Festival di Archeologia Arte Ambiente”, organizzato dalla rivista Archeologia Viva (Giunti Editore) e arrivato alla IV edizione. Un unicum nel panorama culturale e cinematografico italiano, che porta ogni anno gli spettatori in un incredibile viaggio nelle varie epoche della storia dell’umanità, attraverso le testimonianze del passato, e apre una prospettiva per un futuro sostenibile del pianeta.

Durante l’incontro si ripercorreranno gli highlights dell’edizione 2022 e sarà presentato il tour estivo di quello che oggi è un vero e proprio “festival diffuso”, che farà tappa nei principali siti archeologici italiani: a Grosseto, Perugia, Vieste, Centùripe, Aquileia, Varese e Napoli.

Ad aprire l’incontro sarà la proiezione del film pluripremiato Il busto di Nefertiti: nascita di un'icona (17’), di Jean-Dominique Ferrucci: un’esclusiva di Firenze Archeofilm. Il volto antico di Nefertiti, scoperto in Egitto nel 1912 dall’archeologo tedesco ad El-Amarna, è ancora oggi un canone della bellezza. La storica dell’arte Bénédicte Savoy racconta nel film come gli oggetti archeologici possano mettere in moto l'immaginazione nelle società occidentali, che nel presente si rifanno ai canoni estetici del passato.

Per i partecipanti all’incontro, in omaggio una copia della rivista “Archeologia Viva”.

Il cinema archeologico sotto le stelle, nel tour di Firenze Archeofilm

Quest’anno il tour del festival parte a giugno, dalla Maremma, per la precisione da Grosseto, per fare tappa successivamente a Perugia, Vieste, Centuripe, Aquileia, Varese, Napoli. Da Nord a Sud ogni tappa del festival avrà una programmazione ad hoc così come varieranno gli ospiti che interverranno tra una proiezione e l’altra, tra questi i giornalisti e noti conduttori tv, Paolo Mieli e Alberto Angela.

Tra i temi al centro delle pellicole: le ultimissime scoperte di nuove specie di dinosauri e mostri marini; la storia degli Incas alla luce dei recenti scavi in Perù; il ricco patrimonio sommerso della nostra penisola; il segreto del volto di Nefertiti intramontabile icona di bellezza; i 2000 anni del capolavoro architettonico del Vaticano; Pompei in 3D; la verità su Stonehenge, i misteri (risolti e irrisolti) delle piramidi; le novità più eclatanti sulla preistoria e i nostri antenati e molto altro. Al termine delle proiezioni di ogni evento del “festival diffuso” il pubblico, in veste di giura popolare, darà un voto alle pellicole proposte contribuendo così all’assegnazione del “Premio Archeofilm”.

Per partecipare alla manifestazione cinematografica basta consultare il programma sul sito www.firenzearcheofilm.it  e recarsi presso le location indicate. L’ingresso è sempre libero e gratuito. “Firenze Archeofilm” e il suo “Festival diffuso” sono organizzati da Archeologia Viva (Giunti editore).

L’evento “Incontro con Firenze Archeofilm” di lunedì 2 maggio, in Mediateca Toscana è ad ingresso libero, fino ad esaurimento posti, con possibilità di prenotazione all’indirizzo: segreteria@fst.it

Per maggiori informazioni: www.mediatecatoscana.it