Home > Webzine > "From Florence to Mont Blanc", film su due giovani alpinisti fiorentini al cinema Stensen
domenica 26 giugno 2022

"From Florence to Mont Blanc", film su due giovani alpinisti fiorentini al cinema Stensen

05-05-2022
Giovedì 5 maggio 2022, alle ore 21.00, il cinema Stensen di Firenze (viale don Giovanni Minzoni 25c) ospita la serata-evento "Montagna 3.0. From Florence to Mont Blanc", organizzata da ITACA The Outdoor Community in collaborazione con la sezione di Firenze del CAI Club Alpino Italiano, dedicata all’alpinismo giovanile e alla storia di due giovanissimi alpinisti fiorentini Francesco Bruschi e Francesco Tomè (rispettivamente 18 e 21 anni), che testimoniano la loro passione per la montagna nei due mediometraggi autoprodotti "From Florence to Mont Blanc" e "Alpi Apuane. Terre selvagge".

Alessandro Cidronali, responsabile Commissione Alpinismo Giovanile del CAI Sezione di Firenze, introdurrà la serata con un breve contributo sull’importanza di avviare i giovani alla frequentazione responsabile della montagna e al rispetto per la natura ricorrendo alle formidabili opportunità che l’ambiente montano mette a disposizione per contribuire alla crescita fisica, umana e culturale dei ragazzi.

Da bambini, Francesco B. e Francesco T. imparano a conoscere l’ambiente naturale grazie alle vacanze in montagna con la famiglia. In seguito si trovano a condividere la passione dell’andar per monti tra le file dei corsi di Alpinismo Giovanile organizzati dalla sezione fiorentina del CAI, acquisiscono sempre maggiore esperienza dell’ambiente e delle tecniche di progressione su roccia e su ghiaccio fino a decidere di mettersi alla prova con una spedizione sulle montagne di casa.

Un progetto che segna il loro debutto con le prime due fatiche cinematografiche proiettate durante la serata:

- L’anteprima di From Florence to Mont Blanc è il racconto della loro seconda spedizione nell’estate 2021 che li vede partire da Firenze con l’obiettivo di salire il Monte Bianco 4810 m per la via normale italiana alla vetta, dopo una lunga pedalata in bicicletta su strada, suddivisa in 4 tappe per 565 km e 5.000 metri di dislivello.

- E la loro prima avventura narrata in Alpi Apuane. Terre Selvagge, il film realizzato a seguito della traversata delle Alpi Apuane nell’estate 2020, un sogno che diventa realtà e li vede protagonisti di un percorso di scoperta di sé stessi. In 11 giorni compiono la traversata da nord a sud di tutte le 40 vette, con 160 km di sviluppo e 12.000 metri di dislivello in un viaggio indimenticabile senza mezzi meccanici e in totale autosufficienza.

Il fascino selvaggio e senza tempo delle nostre montagne fa da cornice a questa esperienza di vita affascinante, intensa e umana.

Francesco Bruschi, classe 2003, oltre a frequentare il Liceo Classico Forteguerri di Pistoia, dedica il suo tempo alle sue più grandi passioni, lo sport e l’alpinismo. Campione regionale di corsa campestre, quarto posto nei campionati italiani 600 metri in pista, terzo posto nei campionati italiani su strada, calciatore nella Pistoiese e presso l’AC Prato; appassionato di arrampicata sportiva. Un atleta a tutto tondo con la passione per l’alpinismo: a 15 anni il Gran Paradiso 4061 metri e il Mont Blanc Du Tacul 4248 metri. A 16 anni l’Ortles 3905 metri. A 17 anni la traversata alpinistica delle Alpi Apuane assieme a Francesco Tomè 40 cime, 160 km e 12.000 metri di dislivello in 11 giorni, a seguire Piramide Vincent 4215 metri. Ancora a 17 anni From Florence To Mont Blanc assieme a Francesco Tomè, 565 km e 5000 metri di dislivello in bicicletta e poi il Monte Bianco. 4810 metri con ascensione per la via normale italiana e discesa per la via dei Trois Monts, complessivamente 27 km e 4.000 metri di dislivello.

Francesco Tomè, classe 2000, oltre a frequentare l’Università delle Belle Arti di Brera (Milano), lavora già come fotografo e videomaker e cameraman, anche nella realizzazione di film di sport outdoor. Dai 20 anni si dedica anche all’alpinismo con la traversata alpinistica delle Alpi Apuane, 40 cime in 11 giorni, Cevedale 3769 metri, Testa Del Rutor 3486 metri, Gran Paradiso 4061 metri, Piramide Vincent 4215 metri, Ortles 3905 metri. A 21 anni realizza il progetto From Florence To Mont Blanc assieme a Francesco Bruschi, 565 km e 5000 metri di dislivello in bicicletta e poi il Monte Bianco 4810 metri con ascensione per la via normale italiana e discesa per la via dei Trois Monts, complessivamente 27 km e 4.000 metri di dislivello.

In occasione della serata, lo store CLIMB di Firenze offrirà un buono omaggio a Francesco B. e Francesco T. valido per l’acquisto di materiali utili per i loro progetti futuri.

Per maggiori informazioni: www.itacatheoutdoorcommunity.it