Home > Webzine > La condizione della donna nei paesi arabi
venerdì 22 novembre 2019

La condizione della donna nei paesi arabi

09-11-2007
Il ritratto di una studentessa di poesia sufi che, attraverso un’estenuante ricerca dell’estasi tra poesia, danza e musica, ci conduce nel mondo delle donne egiziane di oggi, dentro una società che al tempo stesso feticizza ed opprime la sessualità femminile: è "Dunia", il film della regista egiziana Jocelyn Saab, che sarà l'ospite d'onore della quinta giornata della rassegna "Cinema e Donne". La proiezione della pellicola, la sera di sabato 10 novembre presso il cinema Gambrinus, sarà preceduta alle 21 dalla consegna del Premio Gilda ad Antonella Fattori, l’attrice pratese da tutti conosciuta come la Contessa Ristori del cult televisivo Elisa di Rivombrosa. La giornata del festival cominica però già nel pomeriggio, alle 16, con il documentario "In Kurdistan è difficile", affresco della crudele realtà in cui è costretta a vivere in Turchia la minoranza del popolo curdo, seguito da "Occhio sensibile", incontro ravvicinato con il mondo del reportage fotografico e "Lettre a ma soeur", ovvero la vita, le speranze e le lotte di Nabila, una esponente del movimento culturale berbero, e dei diritti delle donne in Kabylia.