Home > Webzine > ''È tuo il mio ultimo respiro?'' all'Odeon il documentario contro la pena di morte
venerdì 22 novembre 2019

''È tuo il mio ultimo respiro?'' all'Odeon il documentario contro la pena di morte

04-05-2012
Arriva a Odeon Firenze venerdì 4 Maggio (ore 20.30) il documentario di Claudio Serughetti, distribuito da Cinecittà Luce, E' tuo il mio ultimo respiro? col quale il giovane e poliedrico regista invita a riflettere sulla pena di morte, ritenuta giusta e congrua da decine di paesi nel mondo, per la maggior parte retti da dittature o regimi illiberali, ma in uso anche in molti degli Stati federati negli Stati Uniti d'America, simbolo di democrazia. Saranno presenti in sala, per confrontarsi con il pubblico, il regista Claudio Serughetti e Sergio D'Elia segretario dell'associazione "Nessuno Tocchi Caino" da anni impegnata alla lotta internazionale contro la pena di morte nel mondo.
Il film si compone delle testimonianze di intellettuali, artisti, religiosi impegnati sul fronte della lotta alla pena di morte nel mondo: da Peter Gabriel  a  Bernardo Bertolucci, da Marco Bellocchio  a  Dario Fo  ad Adolfo Pérez Esquivel.  Un autentico pugno nello stomaco sono i filmati e le immagini degli ultimi istanti di vita dei condannati: volti che nella diversità delle etnie si assomigliano tutti, perché identico è il terrore negli occhi di chi sta per essere strappato alla vita.
La proiezione del documentario di Serughetti, in collaborazione con l'associazione Nessuno tocchi Caino, è particolarmente significativa, dal momento che il primo stato al mondo ad abolire la pena di morte per tutti i reati fu, il 30 novembre 1786, il Granducato di Toscana, con l'emanazione del nuovo codice penale toscano redatto sotto l'influsso di filosofi e pensatori illuminati come Cesare Beccaria. Per tale motivo il 30 novembre è diventato oggi la ricorrenza della “Festa della Toscana”.
Info: www.odeon.intoscana.it