Home > Webzine > ''The square – inside the revolution'' di Jehane Noujaim allo Stensen
lunedì 26 ottobre 2020

''The square – inside the revolution'' di Jehane Noujaim allo Stensen

20-02-2014

Le utopie e le atrocità di Piazza Tahrir, la lunga e tormentata lotta del popolo egiziano per la conquista della libertà. E’ il documentario "The square – inside the revolution" (Eg, Usa 2014, 108') di Jehane Noujaim, candidato al premio Oscar 2014 come miglior documentario e acclamato al Sundance Film Festival, in programma in anteprima toscana domani, giovedì 20 febbraio, alle 21 al Cinema Stensen di Firenze (viale Don Minzoni 25, ingresso 6 euro). Il film è distribuito da I Wonder Pictures e Unipol Biografilm Collection.
Al termine del la proiezione, organizzata in collaborazione con Film Middle East Now, si terrà l’incontro sugli eventi che hanno sconvolto gli ultimi tre anni dell’Egitto con la giornalista dell’Ansa Luciana Borsatti, che ha seguito in prima persona le rivoluzioni egiziane scrivendo anche il libro ‘Oltre Tahrir’, che sarà acquistabile durante la serata.
La macchina da presa della regista egiziano-americana segue cinque protagonisti della rivoluzione egiziana mentre a loro volta testimoniano, videocamera alla mano, le emozioni di piazza Tahrir: dai colorati sit-in ai duri scontri con la polizia, dalle notti trascorse accanto ai carri armati ai morti sulla strada, il film ripercorre in presa diretta gli ultimi tre anni dell’Egitto, dalla fine della dittatura trentennale di Mubarak, fino al golpe militare avvenuto nell’estate del 2013 che ha rimosso dal suo incarico il presidente Morsi, leader della Fratellanza Musulmana.
Il documentario è un film nel film, una voce lucida e ironica sul potere dei media, una riflessione sul ruolo attivo che la rappresentazione degli eventi gioca negli eventi stessi. Dai colorati sit-in di protesta agli scontri con la polizia, l’occhio silenzioso di Jehane Noujaim segue cinque protagonisti mentre a loro volta testimoniano, videocamera alla mano, le emozioni di piazza Tahrir.

Per informazioni: www.stensen.org