Home > Webzine > Dheepan, il vincitore della Palma d'Oro allo Spazio Uno
giovedì 05 dicembre 2019

Dheepan, il vincitore della Palma d'Oro allo Spazio Uno

29-10-2015
Da giovedì 29 ottobre a mercoledì 4 novembre, il Cinema Spazio Uno, in via del Sole a Firenze, ospita il film di Jacques Audiard, vincitore della Palma d'Oro allo scorso Festival di Cannes. "Dheepan. Una nuova vita", racconta di un ex combattente Tamil, cui hanno sterminato la famiglia nella guerra civile (interpretato da Antonythasan Jesuthasan, scrittore che ha realmente militato da ragazzo nelle Tigri della liberazione prima di scappare in Francia) che vuole abbandonare lo Sri Lanka per rifarsi una vita. Poiché ha un passaporto falso da cui risulta sposato (il suo nome non è Dheepan), per lasciare il paese gli è indispensabile avere una famiglia. Con lui partono Yalini (Kalieaswari Srinivasan) e Illayaal (Claudine Vinasithamby), una giovane donna e una bambina di 9 anni senza legami tra loro, a formare un nucleo familiare completamente fittizio. I tre arrivano come rifugiati in Francia e trovano accoglienza in un quartiere-ghetto della periferia parigina, dove Dheepan è assunto come custode d’un condominio-alveare controllato dalle gang criminali. Yalini trova impiego come badante del nonno di Brahim (Vincent Rottiers), capo dell'organizzazione malavitosa appena uscito di galera: ciò renderà inevitabilmente complicata la vita della famigliola cingalese.
Il racconto di Audiard procede lungo un doppio binario. Da un lato è una storia d'immigrazione, che ripercorre le tappe di un difficile percorso d'integrazione in una banlieue che è una babele di lingue e nazionalità, nella quale ogni cosa assume contorni incerti, anche se non c’è un pregiudiziale rifiuto del diverso (in un luogo a così alta mescolanza etnica nessuno è davvero diverso). Dall'altro è il dipanarsi di una vicenda sentimentale, con l'incontro tra due persone differenti unite dalla necessità (Dheepan è un guerriero, Yamili una civile), cui si aggiunge una bambina a loro estranea e vissuta come un peso. Questo turbolento microcosmo dovrà imparare a trovare un proprio equilibrio, sciogliendo la diffidenza nell'affetto e scoprendo gli elementi di forza della loro unione.

Orario: dal 29/10 al 01/11 16:00 – 21:00; il 04/11 16:00 – 20:15

Per informazioni: www.cinemaspaziouno.it 

M.V.