Home > Webzine > ''Architecture Storyboards'': i film dello Schermo dell'arte Film Festival allo Spazio A
martedì 12 novembre 2019

''Architecture Storyboards'': i film dello Schermo dell'arte Film Festival allo Spazio A

22-03-2016
Da martedì 22 marzo, prende il via, presso lo Spazio A di FIrenze (lungarno Benveuto Cellini, 13a), la rassegna "Architecture Storyboards. Film dall'archivio dello Schermo dell'arte Film Festival".
Il ciclo di proiezioni, ideato da Forma Edizioni per l'arte e l'architettura e Spazio A, è stato appositamente concepito per il pubblico interessato all'architettura.

La rassegna si apre martedì 22 marzo, alle ore 19.00, con la proiezione di "The Competition" del regista spagnolo Angel Borrego Cuberoche. Provocatorio e senz'altro scomodo, The Competition ha portato la telecamera in un territorio fino a oggi inaccessibile: il dietro le quinte di un concorso di architettura. Primo documentario di questo genere, il film svela, con un’ostentata e crudele attenzione per ogni dettaglio, i retroscena della fase finale del concorso per il Museo Nazionale del Principato di Andorra, nei Pirenei. Cinque tra le più note archistar del mondo, Norman Foster, Frank Gehry, Jean Nouvel, Zaha Hadid e Dominique Perrault si sono sfidati mettendo in atto ogni possibile strategia. Seguendo l'agguerrita competizione nei tre mesi antecedenti al verdetto, il film documenta momenti salienti, le performance professionali delle diverse equipe costrette a ritmi folli e interminabili giornate di lavoro, la presentazione dei quattro progetti finalisti di fronte alla giuria.

Si prosegue martedì 5 aprile, ore 19, con "Bird’s Nest: Herzog and De Meuron in China" di Christoph Schaub e Michael Schindhelm. Il film racconta e ricostruisce passo per passo il progetto dei due celebri architetti svizzeri Jacques Herzog e Pierre De Meuron per lo stadio olimpico di Pechino. Le difficoltà progettuali, lo scontro con le autorità politiche, le ferree scadenze sono gli elementi che scandiscono il loro lavoro, basato sulla collaborazione con l’artista cinese Ai Weiwei e su un costante confronto con la cultura locale, da cui è tratta la peculiare forma a nido d’uccello.

La rassegna si conclude martedì 19 aprile con "Unfinished Spaces" documentario realizzato a Cuba da Alysa Nahmias e Benjamin Murray. Nel 1961, Fidel Castro e Che Guevara commissionarono a tre giovani architetti, Riccardo Porro, Vittorio Garatti e Roberto Gottardi, la creazione all’Havana delle Escuelas Nacionales de Arte, dedicate alle arti plastiche, drammatiche, alla danza e alla musica. Ma l’ambizioso e visionario progetto di quella che avrebbe dovuto essere “la più bella accademia d’arti del mondo”, sorta nell’area del Country Club di Cubanacan e da subito attiva, fu interrotto nel 1965 e non è mai stato ultimato. Girato tra Cuba, Venezia, Milano e Parigi, il film documenta la storia delle scuole attraverso filmati d’archivio in bianco e nero e le intense testimonianze degli architetti.

Le proiezioni saranno precedute da un'introduzione di Silvia Lucchesi, direttrice de Lo Schermo dell'Arte.

Ingresso libero fino a esaurimento posti.

Informazioni: www.spazioafirenze.it  ; www.schermodellarte.org