Home > Webzine > ''Voci per Metello'', letture di Pratolini alle Murate e al Giardino delle Rose
mercoledì 25 novembre 2020

''Voci per Metello'', letture di Pratolini alle Murate e al Giardino delle Rose

23-06-2012

Si chiama "Voci per Metello" ed è un omaggio del regista Stefano Massini a Vasco Pratolini l’evento che si svolgerà dal 23 giugno all'8 luglio a Firenze, nell’ambito dell’Estate Fiorentina 2012, alle Murate e al Giardino delle Rose, organizzato da Officine della cultura e dal Comune. Il romanzo di Pratolini narra la vicenda di Metello Salani, figlio di un anarchico, orfano neonato allevato in campagna, ma destinato a essere risucchiato nel vortice della città. Metello finirà per trovarsi protagonista di un’odissea proletaria molto più grande di lui. Il libro – prima parte di una trilogia che Pratolini dedicava all’Italia dall’Unità al Ventennio – assume i connotati di una radiografia sociale fiorentina, dove i cosiddetti umili vengono ritratti sullo sfondo di un grigiore opaco, disumanizzante, livido e impersonale come quelle code infinite di operai a elemosinare lavoro dai caporali di cantiere. Stefano Massini, che ha presentato il progetto insieme a Riccardo Ventrella, direttore dell’Estate fiorentina, ha deciso di mantenere il testo di Pratolini assumendolo quasi nella sua integralità. Il romanzo verrà offerto al pubblico in lettura, diviso in otto serate. Ottavia Piccolo e Massimo Ranieri, che interpretarono Ersilia e Metello nel film di Bolognini, sono stati coinvolti da Massini per due cammei: hanno accettato di leggere in video alcuni brani del romanzo che apriranno altrettante serate. I protagonisti dal vivo si dividono in “lettori” e “guest-stars”. I lettori sono autentiche voci teatrali, da Marco Baliani a Fulvio Cauteruccio, Luisa Cattaneo, Ciro Masella, Antonio Fazzini, Gabriele Giaffreda, Eugenio Nocciolini. Ma non solo: la particolarità dell’iniziativa sta nel coinvolgimento, appunto, di guest-stars, personalità in vista della cultura fiorentina (e non solo). Si va dalla sovrintendente del Maggio musicale fiorentino Francesca Colombo alla direttrice di Casa Buonarroti Pina Ragionieri, dal regista Maurizio Scaparro al poeta Pier Luigi Berdondini, dal preside della facoltà di Lettere professor Riccardo Bruscagli al giornalista del Tg3 Alberto Severi, dall’architetto Daniele Lauria al professore di Letteratura russa prof. Garzonio, dai politici Valdo Spini, Rosa Maria di Giorgi e Dario Nardella al prof. Renzo Guardenti (presidente corso di laurea Dams di Firenze), dal musicista kletzmer Enrico Fink, la cantante Petra Magoni, alla docente di scienze politiche prof.ssa Elena Dundovich, dal produttore teatrale Gianluca Balestra ai giornalisti Gherardo Vitali Rosati, Valentina Grazzini, Tommaso Chimenti, Titti Giuliani Foti. E ancora: speaker radiofonici come David Drago e Chiara Macinai.

Gli aggiornamenti sul sito www.officinedellacultura.org

Calendario:

Sabato 23 Le Murate. Ore 19
Riccardo Bruscagli, Gherardo Vitali Rosati, Stefano Massini
video Massimo Ranieri

Lunedì 25 Le Murate. Ore 19
Alberto Severi, Luisa Cattaneo, Petra Magoni, Chiara Macinai, video Ottavia Piccolo

Mercoledì 27 Giardino delle rose. Ore 19
Tommaso Chimenti, Antonio Fazzini, Pina Ragionieri, Rosa Maria Di Giorgi
suona dal vivo Enrico Fink.

Venerdì 29 Giardino delle rose. Ore 19
Valdo Spini, Luisa Cattaneo, Piero Luigi Berdondini, Elena Dundovich
Suona Enrico Fink

Lunedì 2 luglio Giardino delle rose. Ore 19
Marco Baliani, Luisa Cattaneo, Fulvio Cauteruccio, David Drago

Mercoledì 4 luglio Giardino delle rose. Ore 19
Dario Nardella, Daniele Lauria, Eugenio Nocciolini

Venerdì 6 luglio Le Murate. Ore 19
Titti Giuliani Foti, Ciro Masella, prof.Stefano Garzonio

Domenica 8 luglio Le Murate. Ore 19
Renzo Guardenti, Stefano Massini, Maurizio Scaparro, Valentina Grazzini, Gianluca Balestra

(fonte: Ufficio Stampa del Comune di Firenze)