Home > Webzine > ''Folk-s. Will you still me tomorrow'' di Alessandro Sciarroni, al Teatro Cantiere Florida
venerdì 15 novembre 2019

''Folk-s. Will you still me tomorrow'' di Alessandro Sciarroni, al Teatro Cantiere Florida

17-05-2013

Venerdì 17 maggio 2013, alle ore 21.00, presso il Teatro Cantiere Florida Firenze (via Pisana, 111r) in occasione del festival "Fabbrica Europa" per la sezione Danza italiana d'autore, sarà presentato lo spettacolo "Folk-s. Will you still me tomorrow" del giovane coreografo marchigiano Alessandro Sciarroni. Laureato in Conservazione dei Beni Culturali. Nel 2007 fonda l’associazione culturale "Corpoceleste" (che si occupa di promozione e di ricerca teatrale) e nel 2009 vince il concorso nazionale "Nuove Sensibilità" con lo spettacolo "If I was Madonna".
"Folk-s. Will you still me tomorrow": creazione affascinante, ipnotica e magnetica. E' una pratica performativa e coreografica sul tempo. Il lavoro nasce da una riflessione sui fenomeni popolari di danza folk antica sopravvissuti alla contemporaneità. Lo Schuhplattler è un ballo tipico bavarese e tirolese, significa “battitore di scarpe” e consiste letteralmente nel battere le mani sulle proprie gambe e calzature.
In Folk-s, questa danza viene eseguita e concepita come indicazione di una forma preesistente e primitiva di pensiero. Il ballo come regola, dittatura, flusso di immagini che seguono il ritmo e la forma, non il contenuto. “La forma è ritmo, è energia che viene percepita attraverso le orecchie, non gli occhi, eyeless”. Così, per i performer di Folk-s non v'è altro tempo che il presente, che è non-passato e non-futuro. È l'insistenza infinita della marea contro la spiaggia, il ritorno della stessa onda sulla stessa riva. È suono. Nella ripetizione decontestualizzata geograficamente e culturalmente, la materia folk trova la sua più chiara rivelazione.
In questo loop di gesti percussivi, l'introduzione di anomalie e variazioni sembra rimandare a un complesso sistema di segni che evocano festa e martirio, alla presenza elegante e crudele di un nuovo Angelo Sterminatore.
"Così - come ha dichiarato Sciarroni - il folk e il popolare, astratti dalla matrice sonora originaria, paiono battersi e fondersi con la condizione contemporanea, in continua lotta per la sopravvivenza".

Per informazioni: www.fabbricaeuropa.net

M.P.