Home > Webzine > Giornata di studi: ''Brevità e sublimità Firenze, 1847: Giuseppe Verdi e il suo Macbeth'' alla Pergola
domenica 17 novembre 2019

Giornata di studi: ''Brevità e sublimità Firenze, 1847: Giuseppe Verdi e il suo Macbeth'' alla Pergola

15-06-2013
Sabato 15 giugno 2013, al Saloncino della Pergola, dalle ore 10.00 fino alle 19.00 circa, il Teatro del Maggio Musicale Fiorentino, in collaborazione con Fondazione Teatro della Pergola e gli Amici del Teatro del Maggio Musicale Fiorentino, organizza una giornata di studi interamente dedicata all’opera che Verdi concepì alla Pergola, e che alla Pergola ritorna dal 17 al 25 giugno 2013, nell’ambito delle celebrazioni per il bicentenario dalla nascita di Giuseppe Verdi: Macbeth, rappresentato in prima assoluta a Firenze il 14 marzo del 1847. Il convegno, realizzato a cura di Marcello de Angelis e Giovanni Vitali, inizia con le relazioni di Claudio Paolini e Carlo Sisi, per far riemergere, con considerazioni di carattere urbanistico e artistico, la Firenze di metà Ottocento, per far riaffiorare, dalla patina del tempo, la città che Verdi conobbe e per la quale si aggirò. Seguirà, grazie a Marcello de Angelis e alla visita guidata di Riccardo Ventrella un viaggio per riscoprire il Teatro della Pergola quale luogo di riferimento per la vita teatrale dell’epoca. Nel pomeriggio gli interventi di Federica Fanizza, Giovanni Vitali, Ugo Piovano, Giancarlo Landini mirano ad approfondire aspetti musicali, interpretativi, filologici e legati a quelle fonti letterarie, usate da Verdi per modellare il dramma di Shakespeare e Schiller. Macbeth 1847 che diverge dalla versione che Verdi rielaborò nel 1865 per Parigi, rinasce dopo 166 anni di nuovo alla Pergola, per mano di due abili demiurghi: James Conlon e Graham Vick che al termine della giornata rivelano la loro visione ed interpretazione, alla vigilia della prima rappresentazione di questa edizione, il 17 giugno. Per informazioni: www.maggiofiorentino.com