Home > Webzine > Inizia la stagione del ''Teatro delle arti'' di Lastra a Signa
lunedì 18 novembre 2019

Inizia la stagione del ''Teatro delle arti'' di Lastra a Signa

05-11-2013

E' partita ufficialmente la stagione 2013/14 del "Teatro delle arti" di Lastra a Signa. Le opere in programma saranno, come di consueto, dieci: tutte avranno testi variegati, che vanno dal classico al contemporaneo, dal comico al tragico passando per il noir. Il filo conduttore che lega le opere tra di loro è il fatto che ognuna di queste ha come protagonista l'uomo e la sua società del tempo: il rapporto che il singolo ha con la sua quotidianità è il tema principale delle rappresentazioni teatrali che andranno in scena a partire dal 15 novembre con lo spettacolo "Marcovaldo" tratto dal libro di Italo Calvino e diretto da Gianfranco Pedullà fino a marzo 2014. Da quest'anno, e per il prossimo triennio, la struttura ha ricevuto il riconoscimento tanto ambito di "teatro di residenza della Regione Toscana", e questo le ha permesso di inserire nelle stagione teatrale degli spettacoli davvero coinvolgenti e per tutte le età. Un teatro a volte comico, a volte drammatico, ma sempre vitale, capace di parlare del nostro tempo, di metterlo in gioco, di andare oltre la crisi attuale attraverso testi, linguaggi e contenuti. Tra gli attori di spicco ospiti della stagione saranno presenti: Veronica Pivetti, Lucia Poli, Alessandro Bergonzoni e Alessandro Benvenuti. In più, saranno in scena anche i giovani della Compagnia Punta Corsara, che con il loro spettacolo "Il convegno", hanno vinto il premio Inbox nel 2013.
La struttura, inoltre, ospiterà altre produzioni, e in questi anni ha dimostrato che si può e si deve investire sulla cultura: in tre anni sono quasi triplicati gli abbonamenti e si prevede un numero medio sempre maggiore di spettatori, sia nella stagione teatrale in sè, sia in tutti gli eventi che la accompagnano: progetti di danza contemporanea, teatro lirico, scuola popolare di arti sceniche e mostre ed esposizioni. 
"Il fatto che il "Teatro delle Arti" sia un teatro vivo per noi è motivo di grande soddisfazione.- ha detto Beatrice Magnolfi, Presidente della Fondazione Toscana Spettacolo, alla conferenza stampa di presentazione- Vuol dire che è ancora possibile investire su progetti culturali validi e ben programmati.  Questo vuole essere un teatro che si rivolge sempre di più ai giovani. Non a caso sono stati inseriti nella stagione molti giovani artisti già affermati. In aggiunta, il contenimento dei prezzi ha come obiettivo quello di allargare ancora di più il nostro pubblico anche in periodi di crisi come questo". Alla Presidente Magnolfi fa eco l' Assessore alla Cultura del Comune di Lastra a Signa, Marco Capaccioli: "Il riconoscimento regionale significa che abbiamo lavorato bene e che il bilancio è stato finora positivo. La prossima sfida sarà quella di impiegare il più possibile dei giovani, per sfruttare a pieno regime le loro idee e le  loro capacità, puntando molto sulla qualità del lavoro".
Alla presentazione è intervenuta anche l'Assessore alla Cultura della Regione Toscana Cristina Scaletti, che ha dichiarato di essere fiera della cooperazione tra Regione e Comune di Lastra a Signa per la crescita e lo sviluppo del Teatro delle Arti e che la Regione continuerà ad investire nella cultura per far sì che anche altre realtà possano crescere da questo punto di vista come ha fatto la cittadina di Lastra a Signa.
Per info: www.tparte.it

AS