Home > Webzine > ''Nel Chiostro delle Geometrie'', progetto/laboratorio nel Chiostro di Santa Verdiana
lunedì 18 novembre 2019

''Nel Chiostro delle Geometrie'', progetto/laboratorio nel Chiostro di Santa Verdiana

20-09-2014

Avrà inizio Sabato 20 settembre la serie di eventi che hanno come fulcro il Chiostro di Santa Verdiana, nel quartiere di Sant'Ambrogio a Firenze. "Nel chiostro delle geometrie", è un originale progetto/laboratorio di teatro-architettura realizzato da Teatro Studio Krypton e dal Dipartimento di Architettura dell'università di Firenze (DIDA), che ha sede proprio nell' ex convento.
Sabato 20 Settembre il titolo della serata sarà "Demolizione" e si svolgerà, dalle ore 21.30, in piazza Annigoni, dove alcuni operai apriranno, con dei macchinari edili, un varco nel muro che separa la piazza dal complesso di Santa Verdiana. Un'azione, questa, che anticipa l'imminente costruzione del nuovo ingresso del Dipartimento. La demolizione sarà presieduta dagli studenti del laboratorio ed i membri del Teatro Studio Kripton che, poi, accompagneranno il pubblico all'interno del chiostro, sconosciuto a molti cittadini, dove sarà allestita l'installazione "Trees and Places" che, grazie a suoni e luci, coniuga gli elementi naturali a quelli architettonici per comporre un ambiente di contemplazione e percezione poetica.
Lunedì 22 Settembre, i giovani musicisti "Umanzuki" armonizzeranno il chiostro con le loro scintillanti musiche elettroniche, le loro note fluide e le melodie lontane.
Martedì 23 Settembre l'attrice romana Patrizia Schiavo leggerà il testo "La signorina Metrò", di Enzo Fileno Carabba, che racconta di una giovane città metropolitana, appena nata, che si impersona e va in giro a fare domande a chi la abita per comprendere la proprioa identità.
Mercoledì 24 Settembre lo scrittore Franco Dionesalvi racconta il suo poemetto drammatico "Duna, la Città", accompagnato dal suono dei fiati di Gianfranco de Franco. Il testo narra di Duna, una città immaginaria, dove gli abitanti conducono una vita intensamente spirituale in piena simbiosi con la Natura; Un giorno un clamoroso omicidio sconvolge la situazione: da una democrazia pura si passa a una dittatur arozza e grottesca.
Giovedì 25 Settembre lo storico dell'architettura Francesco Dal Co espone il suo racconto "L'assassinio dell'Archistar": storia vera di Stanford White, progettista del Madison Square Garden di New York, assassinato da Harry K. Thaw, geloso della moglie Evelyn, ballerina di musicals
La serata conclusiva è Venerdì 26 Settembre. Il progetto si chiude con il reading dei poeti Davide Rondoni e Paolo Iacuzzi, dal titolo "Archi severi tra sfiorir di fiori": un collage di brani della loro produzione poetica ispirati all'architettura e alla città.

L'ingresso, esclusa la prima serata, sarà da piazza Ghiberti n° 27.

Per informazioni: www.teatrostudiokrypton.it

MM