Home > Webzine > Fortini pittore e incisore: frammenti di un itinerario tra arte e letteratura
giovedì 14 novembre 2019

Fortini pittore e incisore: frammenti di un itinerario tra arte e letteratura

25-11-2014
Martedì 25 novembre Enrico Crispolti e Marcello Ciccuto mettono in luce gli aspetti meno noti dell’attività di uno dei maggiori intellettuali del secondo Novecento: Franco Fortini. Alle ore 17.30, il Museo Novecento in piazza Santa Maria Novella, in occasione del ventesimo anniversario della scomparsa, ospita l'incontro "Fortini pittore e incisore: frammenti di un itinerario tra arte e letteratura". Durante la conferenza saranno esposti tre dipinti provenienti dall’Archivio Fortini dell’Università di Siena.
Franco Fortini (Firenze 1917 – Milano 1994) fin da giovane Fortini si dedicò alla pittura e al disegno, e anzi fino agli anni universitari – si laureò con una tesi su Rosso Fiorentino, relatore Mario Salmi – fu incerto sulla strada da intraprendere, tra letteratura e arte; d’altro canto, ricchi e numerosi sono nella sua opera poetica e saggistica i rimandi all’arte figurativa, fonte costante d’ispirazione e riferimento.
L’iniziativa, in collaborazione con Regione Toscana e Archivio Fortini dell’Università di Siena, si inserisce in un ampio programma di appuntamenti dal titolo "Memorie per dopo domani", scelto da Franco Fortini per una breve raccolta di suoi scritti pubblicata a Siena nel 1984. Quel titolo, a trent’anni di distanza e nel ventesimo anniversario della morte di Fortini, dà il nome a una serie di iniziative culturali volte a indagarne l’opera nei suoi vari aspetti, noti e meno noti.
Info: www.museonovecento.it