Home > Webzine > Amici della Musica di Firenze: Il giovanissimo pianista inglese Benjamin Grosvenor alla Pergola
venerdì 22 novembre 2019

Amici della Musica di Firenze: Il giovanissimo pianista inglese Benjamin Grosvenor alla Pergola

28-03-2015

È un pianista inglese di soli ventitré anni, ma è già una celebrità perché nelle sue interpretazioni unisce un piglio elettrizzante alla lucida raffinatezza delle sfumature. Sabato 28 Marzo, al Teatro della Pergola (ore 16) arriva per la prima volta in assoluto nei cartelloni degli Amici della Musica di Firenze Benjamin Grosvenor, fresco di un recente quanto trionfale debutto al Barbican Centre di Londra. Salutato dal Gramophone Magazine come un pianista “con un talento e una tecnica non più ascoltati dai tempi del debutto di Kissin”, Benjamin Grosvenor propone un programma articolato con intelligenza e gusto: dove s’incrociano la riproposta pianistica della geniale Gavotta e Variazioni di Rameau originariamente destinata al clavicembalo, la Ciaccona in re minore di Bach ripensata da Busoni per il pianoforte, brani di Chopin (Barcarola op.60, Mazurche op.63 n.2 e op.30 n.4, Ballata n.3 op.47) e alcune pagine di Enrique Granados tratte dalla raccolta Goyescas, ispirata da disegni e pitture di Francisco Goya. Scelte che non mancheranno di mettere in luce la tecnica scintillante di cui è capace Grosvenor, che si è avvicinato al pianoforte quando aveva sei anni, diplomandosi poi alla Royal Academy of Music di Londra. Fra i suoi maestri, Leif Ove Andsnes e Stephen Hough. Ha iniziato la carriera internazionale grazie alla vittoria, quando aveva soltanto undici anni, del BBC Young Musician Competition. Da allora si è esibito con importanti orchestre, come l’Orchestra Sinfonica Nazionale della RAI di Torino, la New York Philharmonic, la Philharmonia Orchestra, e in prestigiose sale concertistiche quali la Royal Festival Hall, il Barbican Center, Frick Collection e la Carnegie Hall. Ha collaborato anche con direttori come Vladimir Ashkenazy, Semyon Bychkov, Andrey Boreyko, Charles Dutoit e Vladimir Jurowski.

Per ulteriori informazioni: www.amicimusica.fi.it