Home > Webzine > ''Debora e Sisara'', doppio concerto a sostegno di Villa Lorenzi all'Auditorium S. Stefano al Ponte
venerdì 22 novembre 2019

''Debora e Sisara'', doppio concerto a sostegno di Villa Lorenzi all'Auditorium S. Stefano al Ponte

16-05-2015
Sabato 16 e domenica 17 maggio 2015, dalle ore 21.00, all’Auditorium di Santo Stefano al Ponte di Firenze (Via Por S. Maria), andrà in scena la prima nazionale dell’Azione Sacra per musica “Debora e Sisara” del compositore massese Pietro Alessandro Guglielmi e che vedrà protagonisti l’Orchestra da Camera Fiorentina, il coro Guglielmi guidato da Paolo Biancalana, il direttore Filiberto Pierami e, soprattutto, il compositore Pietro Alessandro Guglielmi, di cui verrà proposta la trascrizione dell’opera.
Le due serate dell'Auditorium di Santo Stefano al Ponte, saranno una replica della prima rappresentazione che andrà in scena a Massa (città natale del compositore) venerdì 15 maggio al Teatro Comunale Guglielmi, a lui dedicato. Le due rappresentazioni sono state inserite a pieno titolo fra le attività previste durante la XXXV Stagione Concertistica dell’Orchestra da Camera Fiorentina, sotto il patrocinio del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali.
Un doppio concerto nel segno della solidarietà in quanto parte del ricavato delle serate sarà devoluto a Villa Lorenzi, struttura fiorentina che da oltre trent’anni segue, assiste e supporta ragazzi e famiglie che si trovano in situazioni di difficoltà.
Dramma sacro in due atti scritto nel 1788 dal compositore massese – con stellare debutto nella piazza napoletana - “Debora e Sisara” trova nuova linfa nell’orchestrazione di uno dei suoi massimi conoscitori, il musicologo, compositore e direttore d'orchestra Filiberto Pierami. Dopo un lungo periodo d'oblio, l'opera è stata riscoperta e riproposta da Filiberto Pierami a Massa nell'ambito del Festival "Lunatica" nell'estate del 2000; sul mercato editoriale è apparsa nel 2002 sia la trascrizione per canto e pianoforte, sia la partitura dell'opera a cura dello stesso direttore. Pierami ha tracciato un quadro del periodo storico-musicale della fine del XVIII secolo e colto analogie e differenze fra la scuola napoletana, a cui apparteneva Guglielmi, e quella austriaca di Mozart. Da qui l’idea di una rivisitazione nell’ottica del teatro mozartiano. Sono questi infatti i criteri che hanno guidato la nuova orchestrazione di “Debora e Sisara”, a cui Pierami riesce a imprimere vigore e forza interpretativa.
La Produzione dei due concerti è stata realizzata in collaborazione con l’associazione Apua Mater di Massa.

Per informazioni: www.orcafi.it

TS