Home > Webzine > ''Firenze 1865 – 2015'', incontro con Enrico Colle allo Spazio A
giovedì 14 novembre 2019

''Firenze 1865 – 2015'', incontro con Enrico Colle allo Spazio A

20-05-2015

Nuovo appuntamento, allo Spazio A di lungarno Benvenuto Cellini 13a, per il ciclo di incontri Firenze 1865 – 2015. Una nuova capitale fra cultura, costume, architettura, organizzato da Forma Edizioni per celebrare il 150° anniversario dell’anno in cui la nostra città è diventata capitale dell’allora giovanissimo Regno d’Italia. Il ciclo di incontri, curato da Riccardo Bruscagli e Laura Andreini, ospiterà con cadenza mensile, fino al 2 dicembre 2015, studiosi dei settori più vari per esplorare questo evento della nostra storia nazionale sotto punti di vista diversi, tutti riconducibili allo scopo di ricostruire l’impatto, per molti versi traumatico, che la promozione a capitale provocò nel sonnolento capoluogo toscano. Gli incontri hanno il patrocinio di “Firenze Capitale 1865 – 2015” e si tengono alle ore 17.30.

L’appuntamento di questo mercoledì, il 20 maggio, è con Enrico Colle, che terrà la conferenza dal titolo “Costume e gusto a Firenze negli anni della capitale”. Lo storico dell’arte, Direttore del Museo Stibbert, illustrerà l’impatto nel gusto e nel costume  indotto dall’arrivo della corte sabauda a Firenze, raccontando i cambiamenti nell’arredamento, nella vita sociale e nell’attività dei salotti cittadini. La corte vide un re totalmente disinteressato al suo aspetto esteriore, che affidava per intero a ministri e ministeri, lasciando molto delusi i fiorentini, abituati sino ad allora dai Lorena a riti e funzioni molto amate in città. E solo le ragioni patriottiche sembravano tenere a bada lo scontento. Anche la comunità anglo-fiorentina, molto vasta in quegli anni, si sentì tradita dai grandi lavori cittadini che rendevano Firenze, giorno dopo giorno, sempre più diversa dalla città medievale che erano venuti a cercare in Italia e piano piano abbandonavano il centro per trasferirsi nella ville di campagna, che vennero ristrutturate con un gusto tutto nuovo.

Enrico Colle, direttore del Museo Stibbert di Firenze, ha incentrato i propri studi  sugli arredi e sugli oggetti d’arte delle ex residenze reali italiane. Nell’ambito di tali interessi ha condotto indagini archivistiche sul mobilio delle residenze granducali di Toscana, delle regge di Caserta e Napoli, su quello delle dimore sabaude in Piemonte e sull’allestimento di Palazzo Chigi Saracini a Siena; inoltre per conto della direzione delle Civiche Raccolte d’Arti Applicate del Comune di Milano ha compilato il catalogo sistematico dei mobili del Castello Sforzesco.

Info: www.spazioafirenze.it