Home > Webzine > Estate Fiesolana: al via la sezione jazz con un omaggio a Miles Davis
lunedì 11 novembre 2019

Estate Fiesolana: al via la sezione jazz con un omaggio a Miles Davis

29-06-2015
Lunedì 29 giugno 2015, alle ore 21.30, presso le Terme Romane nell'area archeologia di Fiesole prenderà il via la sezione jazz della 68a edizione dell'Estate Fiesolana.

Nella sua nuova location, che si aggiunge al tradizionale Teatro Romano, il festival omaggerà uno dei più grandi protagonisti della storia del jazz, Miles Davis, attraverso il sestetto del sassofonista Daniele Malvisi, "Virtuous circles of Miles".
Nel concerto, saranno interpretati in chiave originale brani di successo e meno conosciuti di Davis, da "Nefertiti" a "Seven Steps to Heaven" e "Kind of Blue", fino ai meno noti "Amandla" e "Tutu", in un interplay contagioso. Sul palco, oltre a Daniele Malvisi al sax, ci saranno Giovanni Conversano e Andrea Cincinelli alla chitarra, Gianmarco Scaglia al contrabbasso, Paolo Corsi alla batteria, Leonardo Cincinelli ai live elettronica.
Dice Daniele Malvisi: "L’inizio di questa storia vede un gruppo di giovani musicisti discutere animatamente dentro a un'auto con i vetri appannati. A notte fonda, condividevamo il proposito di costruire insieme un grande gruppo, mille sogni e altrettante idee sulla musica e sulla vita. In sottofondo la musica era sempre la stessa: quella di Miles. Come succede spesso, anche in quel caso l’opera di Miles fu conosciuta secondo un percorso atipico che a partire da album come Tutu e Decoy ci portò ad apprezzare e conoscere anche incisioni più datate, come Seven steps to Heaven, Milestones, fino al leggendario Kind of blue e altre ancora. Miles ispirava quei sogni ad occhi aperti e la sua musica ne era la colonna sonora. Più che un tributo a Miles, Virtuous circles of Miles Davis è una dichiarazione d’amore verso un periodo preciso della vita di noi giovani musicisti, un momento storico ed intimo di cui Miles e la sua opera furono al contempo ispiratori e testimoni. Il fatto che nel quintetto non ci sia un trombettista la dice lunga sull’onestà genuina di questo affetto artistico. Il progetto è la storia di un percorso attraverso il quale la musica di Miles continua a vivere nei nostri cuori e nelle nostre menti, un circolo virtuoso appunto, entro il quale l’opera davisiana rivive, ispira e si trasforma, nuovamente rigenerata".

Il concerto di Malvisi e del suo sestetto è solo l'inizio di una grande sezione jazz che, come dichiarato dal direttore artistico Gianni Pini, "presenta quest'anno un programma superiore rispetto alla scorsa edizione, con sei eventi e grandissimi nomi".
I concerti jazz continueranno il 30 giugno con il tributo a Luca Flores, pianista e compositore caro a Firenze a venti anni dalla sua scomparsa. A luglio grandi protagonisti saranno la pianista nipponica Hiromi, per la prima volta a Firenze con il suo Trio Project; Enrico Rava, uno dei maggiori trombettisti italiani con "Living Coltrane"; il quintetto di Simone Graziano con il nuovo progetto "Frontal"; il pianista Stefano Bollani che presenterà il suo nuovo album in prima toscana.

Per maggiori informazioni: www.estatefiesolana.it

A.T.