Home > Webzine > Con ''Io Voglio'' Iacopo Braca apre la stagione del Cantiere Futurarte
giovedì 14 novembre 2019

Con ''Io Voglio'' Iacopo Braca apre la stagione del Cantiere Futurarte

22-09-2015
Martedì 22 settembre, alle ore 21.30 al The Speakeasy 23 in Via San Niccolò 23r, a Firenze, riparte la stagione di Cantiere Futurarte.
A tagliare il nastro è un ospite d'eccezione Iacopo Braca che, con "Esperimento Deserto_talk-show (secondo studio)" porta in scena il tema "Io Voglio". Un report interattivo del viaggio estivo IOVOGLIOTOUR che quattro ragazzi di Firenze hanno fatto partendo da Trieste direzione Lecce per raccogliere i desideri degli italiani lungo la costa adriatica aiutati da una bicicletta elettrica e da alcuni sponsor. Un'intervista di questo viaggio e la proiezione dei volti che li hanno accompagnati in questi dieci giorni di tour. Un microfono aperto al pubblico per continuare a stimolare il motto IOVOGLIO e alimentare il progetto che continuerà nei prossimi anni.
Iacopo Braca ha lavorato come attore e regista presso Teatro Sotterraneo. La sua vera passione è la ricerca di strumenti di consapevolezza e la crescita personale che ha sviluppato grazie a varie tecniche e metodologie. Mental coach professionista, formatore in ambito Business e Sport ed il project manager del progetto Youmanexcellence. Ha fatto questo tour per stimolare le persone a focalizzare i loro desideri e attivare un processo di consapevolezza interiore che produca benessere individuale e collettivo.
Cantiere Futurarte è nato nel 2013 da un'idea di Alessio Martinoli con la collaborazione di Tommaso Grassi con l'intenzione di conoscere e far emergere le attività culturali contemporanee della città di Firenze. Abbiamo aperto un bando per 4 incontri realizzati nella Sala di Firenze Capitale (Ex Sala delle Miniature) di Palazzo Vecchio. Abbiamo chiesto ad ogni partecipante di presentarsi e di raccontarci su cosa avrebbe lavorato nel 2014, al termine del lavoro abbiamo creato un dossier e lo abbiamo consegnato all'Assessore alla cultura e alla contemporaneità del Comune di Firenze Sergio Givone. Nel Settembre 2014 abbiamo ideato una stagione culminata con la partecipazione del progetto The Mr. Big's night alla Notte Bianca 2015 realizzato con la collaborazione di InQuanto Teatro e prodotto dal Comune di Firenze. Una serata dedicata a Ian Fleming e al suo Vivi e lascia morire. Dalle 19 fino a tarda notte, dal Sottopassaggio delle Cure al The Speakeasy 23. Gli ospiti erano l'artista colombiano Hugo Cardenas e la sua mostra Polaris in collaborazione con Dayone-art ( www.dayone-art.com/it/ ), InQuanto Teatro e Alessio Martinoli che hanno portato avanti le avventure di James Bond, il Ledbetter blues Trio e Iacopo Braca con la performance Io sono un capolavoro.

Lo spettacolo è a ingresso gratuito.

Per informazioni: https://cantierefuturarte.wordpress.com/ 

M.V.