Home > Webzine > ''Tutti matti per Dada'': al via la nuova stagione teatrale dei Chille
lunedì 18 novembre 2019

''Tutti matti per Dada'': al via la nuova stagione teatrale dei Chille

14-10-2015

Parte nel segno di dada, il movimento più radicale dello scorso secolo, la nuova stagione dei Chille a San Salvi. Può sembrare strano l’accostamento con la pluriennale ricerca della compagnia nell’ex-manicomio, ma leggete un po’ cosa scrisse Georges Casella in occasione del primo spettacolo-evento firmato da Tristan Tzara: “I costumi disegnati da Francis Picabia evocano chiaramente… i disegni dei malati mentali.”

Chille continuano la loro ricerca sul tema memoriaEREDITA’ e si tuffano ad esplorare la crisi del linguaggio della società contemporanea. Partenza obbligata, anche in virtù dei tanti trascorsi della compagnia, il movimento dada, di cui ricorre nel 2016 il centenario della nascita: …ma non era proprio Tzara a dire, rivolto agli spettatori presenti “gli anniversari interessano soltanto gli imbecilli e i professori di spagnolo. C’è in sala qualche professore di spagnolo??”.

Il percorso dadaista dei Chille vedrà la presenza a Firenze di Henri Béhar, massimo esperto di teatro dada-surrealista francese ed amico personale del gruppo che negli anni ottanta-novanta fu la più significativa compagnia di Teatro delle Avanguardie, con presenze in tutt’Europa.

Il programma 2015-2016 prevede un laboratorio teatrale multidisciplinare, in partenza proprio in questi giorni (incontri tutti i lunedì dal 19 ottobre), la presentazione di rari films  (mercoledì 14 proiezione di Paris qui dort e l’imperdibile Entr’acte con il funerale più divertente della storia del cinema, entrambi di René Clair, e mercoledì 21 brevi pellicole di Man Ray, Marcel Duchamp, Fernand Léger) e soprattutto la produzione di una Soirée Dada, il cui vero titolo è ancora da definire e di cui si sa soltanto che l’ingresso sarà libero…ma l’uscita a pagamento e con prezzo variabile da 1 a 50 euro. Quando? Ma il 15 giugno 2016, esattamente a cent’anni dal giorno in cui si dice nacque dada.

Info: www.chille.it