Home > Webzine > Wang Hongjian per la prima volta in mostra all'Accademia delle Arti del Disegno
domenica 29 novembre 2020

Wang Hongjian per la prima volta in mostra all'Accademia delle Arti del Disegno

10-12-2015
Giovedì 10 dicembre, per la prima volta in Italia, si apre nella sala esposizioni dell'Accademia delle Arti del Disegno (via Ricasoli 68, Firenze) la mostra personale "Astrazione e realtà", dedicata al pittore cinese Wang Hongjian.
Il pubblico italiano scoprirà un grande maestro contemporaneo attraverso un nucleo di lavori scelti tra quelli degli ultimi trent'anni della sua produzione: calligrafie e dipinti a inchiostro su carta di riso, in piena tradzione cinese, disegni a matita e grandi opere di pittura a olio iperrealiste di stampo nettamente occidentale. Nelle opere di Wang l'obiettivo è "inserire i principi e lo spirito della bellezza delle tradizioni cinesi nelle tecniche della pittura occidentale il cui nucleo è la modellazione della realtà", come lui stesso dichiara. I soggetti che ritrae sulla tela sono persone umili, spesso contadini colti in un momento di stanchezza, oppure uomini e donne sorpresi nella loro quotidianità, nudità, debolezza. La presenza della natura è quasi una costante, che sia la protagonista di paesaggi evocativi o che faccia da sfondo alla composizione di una scena che il più delle volte appare cinematografica. Rocce, montagne innevate, fiumi e campi di grano sono lo spoglio sottofondo di una vita di sacrificio, complici e nemici di una sopravvivenza sofferta.
Le opere di Wang Honjin sono spesso pregne di un valore sociale, rappresentando vicende drammatiche per la storia del suo paese, oppure ritratti di lavoratori stremati dalla fatica.

L'esposizione, visitabile fino al 30 dicembre, vanta il primato di essere una delle prime per le quali il maestro ha concesso le sue opere: restio agli usuali meccanismi del sistema dell'arte, il pittore cinese prefersice dipingere per il gusto della creazione in sé, e parallelamente ama insegnare, praticando come docente presso l'Accademia di Belle Arti di Tsinghua. I suoi capolavori hanno però scavalcato questa reticenza grazie al loro valore artistico, diventando famosi e apprezzati in tutta la Cina, meritando premi dalle istituzioni più prestigiose.
In occasione della mostra, per la collana dell'Accademia della Arti del Disegno usicrà un catalogo Polistampa con testi di Luigi Zangheri, Antonio Natali e Andrea Granchi.

L'ingresso all'esposizione è gratuito.
Orario: martedì - sabato 10 - 13 / 17 - 19
domenica 10 - 13

Maggiori informazioni: www.aadfi.it

FG