Home > Webzine > Museo Novecento: ciclo di incontri sui grandi artisti del XX secolo
mercoledì 13 novembre 2019

Museo Novecento: ciclo di incontri sui grandi artisti del XX secolo

21-02-2016
L'appuntamento di domenica 21 febbraio 2016 delle ore 10.30 presso l'Altana del Museo Novecento è dedicato a Bruno Munari, figura poliedrica di artista che ha speso il suo lavoro nella costante ricerca sperimentale che ha influenzato generazioni di grafici, architetti, pittori, insegnanti, pedagogisti.

È il primo degli otto appuntamenti proposti dai Musei Civici Fiorentini e l'Associazione MUS.E. Ogni incontro, curato dal Dipartimento Mediazione di Mus.e, avrà cadenza mensile: sempre la domenica e sempre alla solita ora, le 10.30 del mattino.
L'obiettivo è far conoscere i protagonisti dell'arte italiana del Secolo Breve e offrire, dedicando ogni giornata a un artista diverso, un supporto alla comprensione delle loro opere.

Il Museo Novecento ospita infatti, numerosi capolavori italiani del Novecento, opere in grado di raccontare le grandi tappe dell'arte del XX secolo e di far comprendere al pubblico le novità e gli sviluppi che nel corso del secolo hanno rivoluzionato le arti visive. La rassegna proseguirà con altri incontri monografici dedicati a celebri artisti: fra questi Lucio Fontana, Giorgio Morandi o Renato Guttuso.

In particolare:

Domenica 20 marzo si parlerà di Emilio Vedova, uno dei portavoce della necessità di indipendenza dell'artista contemporaneo dagli ideali dell'arte classica. Incline alla continua sperimentazione dei materiali e delle tecniche, definisce così una pittura dalla ricca articolazione del colore e carica di tensione.

Domenica 10 aprile verranno presentate le opere di Lucio Fontana, la cui arte è capace di superare i limiti tra pittura e scultura, avventurandosi in una dimensione aperta a nuovi spazi, quelli di arte e mondo ad esempio, da mettere in comunicazione.

Domenica 15 maggio toccherà al fiorentino Alberto Magnelli che ha attraversato i vari linguaggi artistici del Novecento, partendo dalle avanguardie di inizio secolo per arrivare, attraverso sperimentazioni surrealiste, all'astrazione.

Domenica 18 settembre l'attenzione sarà rivolta su Renato Guttuso, artista militante per eccellenza che, con il suo lavoro, esprime la volontà di essere nel proprio presente e di testimoniarlo con partecipazione passionale attraverso un’immediatezza di comunicazione e un linguaggio efficace.

Domenica 16 ottobre l'artista scelto è Giorgio Morandi, artista che, sospeso tra passato e presente, risulta pienamente moderno nella sua ricerca artistica che indaga gli oggetti più comuni spogliandoli delle loro funzioni e
celebrandoli nei volumi, nelle composizioni, nelle cromie.

Domenica 20 novembre l'incontro verterà su Fortunato Depero, artista tra i firmatari del manifesto "Ricostruzione futurista dell'Universo". Incentra la sua carriera artistica, rivoluzionaria quanto estesa ai più svariati campi, sulla ridefinizione di un'arte nuova per un uomo nuovo.

Domenica 18 dicembre, a conclusione del ciclo, l'appuntamento tratterà la figura di Giorgio De Chirico, uno degli
artisti italiani del Novecento più conosciuti e riconosciuti nel mondo. È lui l'iniziatore della Metafisica, che influenzerà gli artisti del Surrealismo, da Max Ernst a Magritte a Dalì, e quelli della Nuova Oggettività tedesca.

La partecipazione è gratuita.

L'accesso al percorso museale non è previsto.

La prenotazione è obbligatoria ai numeri: 055-2768224 055-2768558

Per maggiori informazioni: www.musefirenze.it 

G.A.