Home > Webzine > Feltrinelli RED: Arisa presenta il suo nuovo album a Firenze
giovedì 14 novembre 2019

Feltrinelli RED: Arisa presenta il suo nuovo album a Firenze

19-02-2016
Reduce dalla partecipazione all'ultimo Festival di Sanremo, Arisa, arriva a Firenze per presentare ai fan "Guardando il cielo", il suo ultimo album. Ad ospitarla, venerdì 19 febbraio, dalle ore 18.30, è la Feltrinelli RED in piazza della Repubblica.

La cantante lucana giunge al quinto disco di inediti composto da una tracklist di brani in cui si presenta come donna maturata emotivamente ed attenta al destino del Pianeta Terra: "Questo disco esprime il mio desiderio di ricongiungermi con la natura. Più passano gli anni, più io mi sento una donna libera dalle convenzioni di questo tempo. Ho maggiore fiducia nel futuro, da quando ho iniziato a crederci. Prima pensavo continuamente “e dopo?”; invece adesso ho un atteggiamento più positivo e propositivo, perché so che qualunque cosa accada, non potrà mai essere troppo brutta".

Un album ricco di collaborazioni. Si conferma il grande idillio artistico con Giuseppe Anastasi, ma si affaccia anche Federica Abbate, ormai firma fissa nei dischi italiani degli ultimi mesi, Don Joe dei Club Dogo, che scelsero Arisa per cantare la hit Fragili. Troviamo inoltre brani, spunti e arrangiamenti di Cheope, Fabio Gargiulo, Stefano Galafate, Andy Ferrara, Andres Diamond e Carlo U. Rossi. Due le tracce che vedono la cantante nel ruolo di autrice di parole e/o musica: Una notte ancora e Come fosse ieri.

Tanti i temi trattati nel corso della carriera da Rosalba Pippa. Dagli amori con tutte le loro sfumature, ai concetti di pace e democrazia, la vita comune con la sua semplicità e le sue bizzarrie, il reale e l'ascetico: "Mi impegno per fare in modo che nelle mie canzoni ci sia sempre un messaggio: vorrei essere testimone di un vissuto che possa arricchire la vita degli altri. Sono sempre più convinta che l’arte sia l’unico mezzo per cambiare il mondo. I giovani ne sono la prova“.

Ingresso libero.

Per info: www.lafeltrinelli.it 

M.V.