Home > Webzine > ''Sancta Sanctorum'': showcase del nuovo disco dei NoN all'IBS di Firenze
giovedì 14 novembre 2019

''Sancta Sanctorum'': showcase del nuovo disco dei NoN all'IBS di Firenze

26-08-2016

Venerdì 26 agosto la Libreria IBS di Firenze, alle ore 21, ospita lo showcase e intervista di presentazione del nuovo disco "Sancta Sanctorum" dei NoN, il trio dark-wave fiorentino.
Il secondo lavoro dei NoN, a due anni dal precedente “Sacra massa”, è stato anticipato nelle scorse settimane dal video del singolo “Come l'ombra”, brano del 1942 del Trio Lescano inserito nella colonna sonora de “Il Conformista” di Bertolucci che la band ha riletto in una suggestiva chiave dark-folk, accompagnando il tutto con un clip che narra una breve favola allucinata.
Le dieci tracce di “Sancta Sanctorum” rappresentano al meglio la sensibile evoluzione dei NoN, che rimodulano i binari dark-wave-noise del lavoro precedente e puntano ad una maggiore presenza di stratificazioni, sovraincidendo anche più tracce di batteria, aggiungendo timpani, campane e percussioni non convenzionali (come scatole di attrezzi da ferramenta e barattoli con chiodi), ma anche organi, synth, pianoforti, addirittura una chitarra acustica – che fa da ossatura al primo pezzo non elettrico della storia della band – e un violoncello distorto a dovere suonato dall'ospite Alice Chiari.
Il tutto per irrorare con un suono sempre vario e altamente evocativo un nucleo di oscurità ma anche di speranza formato da brani capaci di regalare traccia dopo traccia sorprese, momenti inaspettati ed enormi slanci lirici. E ad accomunare l'intera tracklist un senso di (laica) sacralità che rimane alla fine di ogni canzone, come se un faro, un faro livido, fosse costantemente puntato contro un qualcosa di Implacabile che riguarda la vita, l'amore e la morte e che a tutti ci governa. Così accade ad esempio in “Sostanza”, lunga suite d'amore sensuale e salvifico che fa da brano centrale del disco, il cui testo è stato scritto da Luca Barachetti (Bancale, Barachetti / Ruggeri) che partecipa anche alla voce.

Sono intorno a un tavolo i tre NoN nella copertina di “Sancta Sanctorum”. Hanno i volti coperti da un telo e sembrano guardarci, inermi. Ma le loro canzoni generano un vento che muove le nuvole oscurando il sole e lasciando che il buio evidenzi solo i contorni delle cose. E sono tutte cose interiori quelle dentro il loro e il nostro “Sancta Sanctorum”. Entrambi coperti da un telo che un soffio elettrico lacera, lasciandoci guardare l'umana verità che viene custodita nel tempio di ciascuno.

Ingresso libero.

Info: www.ibs.it/libreria/firenze/fi.html