Home > Webzine > Alti sentieri d'Asia: vita, cultura e miti dell'Hindu Kush al Museo di Antropologia
lunedì 26 ottobre 2020

Alti sentieri d'Asia: vita, cultura e miti dell'Hindu Kush al Museo di Antropologia

13-10-2016

Giovedì 13 ottobre 2016, alle ore 17.00, si apre la mostra "Alti sentieri d'Asia. Vita, cultura e miti dei popoli dell'Hindu Kush" al Museo di Antropologia di Firenze, in via del Proconsolo, 12 (ingresso gratuito).
Le valli dell’Hindu Kush, fra gli attuali Pakistan e Afghanistan, sono uno scenario naturale unico in cui vive un mosaico di popoli di enorme varietà linguistica, culturale e genetica.
La posizione strategica di queste vie di transito nel cuore montuoso dell’Asia centrale ha certamente avuto un ruolo importante nella diffusione dei popoli dell’Eurasia e nell’incontro fra culture diverse.
Nel panorama complesso e dinamico di popolazioni che lo abitano, se ne distinguono alcune caratterizzate da culture affascinanti che hanno conservato fino ad oggi antiche religioni politeiste, miti arcaici e una relazione unica con l’ambiente naturale che le circonda.
Le collezioni del Museo, fra le migliori al mondo per qualità e vastità, raccontano questi popoli in una esposizione suggestiva in cui oggetti, grandi sculture e immagini ci restituiscono la magia che ha attirato studiosi e viaggiatori nell’esplorazione di questi impervi e isolati sentieri.

Intervengono all'inaugurazione: Prof. Luigi Dei, Magnifico Rettore dell’ Università degli Studi di Firenze; Prof. Guido Chelazzi, Presidente del Museo di Storia Naturale di Firenze; Augusto e Alberto Cacòpardo, Antropologi; Maria Gloria Roselli e Cataldo Valente, Curatori dell’allestimento.

L’installazione è permanente e sarà visitabile lungo il percorso del Museo di Antropologia con i consueti orari:
1 ottobre- 31 maggio:  lun, mar, gio, ven, 9.30-16.30. Sab, dom, festivi 10-16.30
1 giugno-30 settembre:  tutti i giorni e festivi, 10.30-17.30

Info e prenotazioni:  055 2756444 - www.msn.unifi.it