Home > Webzine > Museo Novecento: ''Il romanzo nell'epoca fascista e l'incredibile caso di Guido da Verona''
mercoledì 20 novembre 2019

Museo Novecento: ''Il romanzo nell'epoca fascista e l'incredibile caso di Guido da Verona''

30-11-2016
Mercoledì 30 Novembre, ore 17.30, al Museo Novecento (Piazza Santa Maria Novella, 10) è in programma la conferenza ''Il romanzo nell'epoca fascista e l'incredibile caso di Guido da Verona'', in occasione della presentazione del libro che apre la nuova collana editoriale "Occhio di bue – Un faro puntato sulle opere in ombra dei grandi autori della letteratura italiana", curata dal relatore Andrea Pellegrini e da Michele Rossi, e che custodisce un frammento lirico mai ripubblicato di Guido da Verona tratto dal "Libro del mio sogno errante" del 1919: "Guido Da Verona, La Storia del mio funerale".

Guido da Verona, scrittore nato a Saliceto sul Panaro nel 1881, fu negli anni della Belle Époque e del Fascismo, il più conosciuto e il più venduto degli scrittori italiani, con ventiquattro romanzi all’attivo e superando i due milioni di copie. Scrittore di romanzi d'autore e di consumo fu per questo bersaglio della critica ufficiale che mai smise di screditarlo. Visionario e in anticipo sui tempi, amò il cinematografo e fu anticlericale, antiborghese, antitradizionalista, contro la pena di morte, contro il matrimonio e per il divorzio in tempi di Concordato. Fu fascista, malgrado tanti antifascismi, morto in circostanze poco chiare nel 1939, Guido da Verona è scomparso poi definitivamente dalle cronache e da ogni nostra memoria.

Presentazione a cura di Andrea Pellegrini, Dottore di Ricerca in Letteratura Italiana presso l’Università degli Studi di Firenze e critico letterario.

Ingresso libero fino ad esaurimento posti. L’ingresso non prevede l’accesso al percorso museale.

Per maggiori informazioni: www.museonovecento.it