Home > Webzine > ''Il lavoro di vivere'', lo spettacolo di Hanoch Levin in scena al Teatro Niccolini di Firenze
venerdì 15 novembre 2019

''Il lavoro di vivere'', lo spettacolo di Hanoch Levin in scena al Teatro Niccolini di Firenze

01-04-2017
Da Sabato 1 a mercoledì 5 Aprile, al Teatro Niccolini di Firenze (Via Ricasoli, 3), andrà in scena lo spettacolo "Il lavoro di vivere" di Hanoch Levin.

Autore israeliano rappresentato in tutta Europa, ma ancora pressoché sconosciuto in Italia, Hanoch Levin nelle sue opere demolisce tabù con passione, creando alcuni dei versi più affascinanti, colmi di compassione per l’essere umano, senza precedenti nella cultura ebraica. Gli oltre cinquanta testi fra commedie, tragedie e satire rivelano una scrittura capace di trasformare il dramma umano e il coinvolgimento sentimentale in sarcasmo e sollievo comico; i suoi eroi, che vivono in una doppia gabbia, con sogni infranti e movimenti vincolati dalle catene delle convenzioni sociali, sono specchio dell’umanità.

A incarnare la teatralità esplosiva di Levin, Carlo Cecchi – attore e maestro – già da tempo affascinato dall'unicità drammaturgica leviniana intrisa di tragico e comico. L'originale linguaggio infatti è vicino alla linea di Pinter, Beckett e Bernhard, autori, non a caso, familiari a Cecchi. Accanto a lui, Fulvia Carotenuto, attrice di tradizione teatrale napoletana, avvezza a rubare dalla quotidianità e capace di farsi specchio dell'universo femminile.

Lo spazio scenico, appositamente creato per Il Lavoro di vivere, chiama il pubblico in causa intorno all'azione, lo investe di ciò che accade, lo induce a spiare ed incalzare i personaggi. A unire qualità drammaturgica, maestria attoriale e atmosfera, Andrée Ruth Shammah, che fino alla pancia e con intelligenza registica, sceglie di combinare divertimento e cultura.

Una produzione Teatro Franco Parenti – Marche Teatro.

Orari: 21.00, sabato 19.00 e domenica 16.45
Riposo 3 Aprile.

Info: www.teatrodellatoscana.it 

CP