Home > Webzine > ''Fanfara Station'' e ''Farran'' ospiti della prima serata dedicata al Medio Oriente al BUH! di Firenze
mercoledì 20 novembre 2019

''Fanfara Station'' e ''Farran'' ospiti della prima serata dedicata al Medio Oriente al BUH! di Firenze

07-04-2017
Venerdì 7 Aprile, dalle ore 20.30, il nuovo Circolo culturale urbano BUH! (Via Panciatichi, 16), grazie alla collaborazione fra Middle East Now e La Scena Muta, ospiterà la prima serata dedicata al Medio Oriente e alla musica mediorientale contemporanea.

Alle ore 22.30 a salire sul palco del BUH! sarà il turno di "Fanfara Station", n ensemble che celebra l'epopea dei popoli Migranti del Mediterraneo, delle culture musicali della diaspora africana e dei flussi che da sempre uniscono il medio oriente al Maghreb, all’Europa e alle Americhe. Una fanfara balcanica in festa rafforzata da una sezione ritmica nordafricana e dai beats marcatamente electro-dance contemporanei. Un dance party creato dal vivo da tre soli musicisti grazie alle loop station usate per sovraincidere l’elettronica con le diverse parti suonate. Marzouk Mejri - voce, percussioni e fiati tunisini / Charles Ferris - tomba e trombone / Ghiaccioli e Branzini - elettronica e programming.

Si continua alle ore 24.00 con "Farran", dj libanese resident del Club "Metro al Madina" storico locale underground della West Beirut. Ha collaborato negli anni con molti artisti mediorentali: 47 soul, Elham Al Madfai, Souad Massi, Ziad Sahhab. Il suo djset freestyle è ispirato alle sonorità mediorientali contaminate da pattern e beat elettronici.

Come ogni serata il BUH! offre la possibilità di cenare, dalle ore 20.30 disponibile su prenotazione (prenotazioni@lascenamuta.com) la cena con il Cous Cous del presidio Slow Food di Tebourba - Tunisia.
Il presidio dell’associazione italiana aperto nella città tunisina di Tebourba, l’unico in tutto il paese nord africano, è nato proprio per tutelare l’autenticità del grano dal quale si produce il cous cous, elemento nutritivo fondamentale per la gastronomia del paese e prodotto con tecniche tradizionali da una rete di contadini locali.

Un'iniziativa che coniuga perfettamente fra di loro la proposta artistica del circolo culturale urbano BUH e il tema di questa edizione del festival: "Urban Middle East", il Medio Oriente raccontato attraverso le sue città.

Per maggiori informazioni: https://www.facebook.com/BUHCircoloculturaleurbano  

CP