Home > Webzine > ''Il ragazzo del secolo breve'': Mario Talli presenta il suo libro alla libreria IBS+Libraccio
martedì 19 novembre 2019

''Il ragazzo del secolo breve'': Mario Talli presenta il suo libro alla libreria IBS+Libraccio

27-04-2017
Giovedì 27 Aprile alle 18.00 la Libreria IBS+Libraccio (Via de' Cerretani, 16r) ospiterà la presentazione del libro "Il ragazzo del secolo breve" del giornalista Mario Talli, edito da StampEditore.

La narrazione della Resistenza è sempre materia particolarmente complessa, non tanto per l'autore - soprattutto se è stato insieme testimone e protagonista, come Mario Talli nel suo romanzo - quanto piuttosto per chi si accinge a farne, in un certo modo e con molta umiltà, una breve presentazione.

Quel ragazzo del secolo breve che non è altri che il nostro autore, proviene dall'incontro del tutto casuale e a guerra finita con l’amico d'infanzia che ha fatto scelte diverse. L'uno partigiano, l'altro saloino. Una dialettica in cui ci sono risparmiate le prese di posizione politicamente corrette, e rimane aperto l'interrogativo dei motivi che spinsero l'amico a compiere una scelta altrettanto radicale e definitiva rispetto agli altri del "gruppo" A costo di spezzare l'amicizia più cara fra due adolescenti entrambi costretti a scegliere dalla Storia. 

Il libro di Talli non sfugge in nessun modo a questa regola: da un lato, lo stile coinvolgente, diretto ma scevro da facili trabocchetti emotivi, rende le sue pagine "pesanti" di ciò che viene richiesto in primis a un buon cronista, vale a dire la credibilità; dall'altro, lo stesso stile ha in sé un connotato di freschezza, rigore, leggerezza narrativa che lo rendono piacevolissimo alla lettura, che fanno dell'autore uno scrittore di razza.

Mario Talli è nato a Montaione, paese in provincia di Firenze. Ha esordito pubblicando alcuni racconti sulla Terza Pagina del quotidiano "Il Nuovo Corriere" diretto dallo scrittore Romano Bilenchi. È poi passato a "L'Unità", prima alla redazione centrale di Roma e poi alla costituenda redazione di Prato. Ha concluso l'attività giornalistica professionalmente continuativa collaborando con la redazione fiorentina del quotidiano "La Repubblica". Ma non ha mai smesso di esercitare il giornalismo e di occuparsi delle sue problematiche. Per alcuni anni ha fatto parte del Comitato esecutivo e del Consiglio nazionale dell'Unione giornalisti pensionati aderente alla Federazione nazionale della stampa.

Per informazioni: www.libraccio.it - www.ibs.it  

VM