Home > Webzine > Fabbrica Europa: ''A love, naked'', il tributo a Coltrane di William Parker e Hamid Drake alla Leopolda
domenica 17 novembre 2019

Fabbrica Europa: ''A love, naked'', il tributo a Coltrane di William Parker e Hamid Drake alla Leopolda

14-05-2017
Domenica 14 Maggio, alle ore 21.00, nuovo appuntamento con Fabbrica Europa alla Stazione Leopolda di Firenze (Viale Fratelli Rosselli, 5), in programma "A love, naked", un tributo alle profondità musicali di John Coltrane nei 50 anni dalla sua scomparsa con William Parker e Hamid Drake.

L'idea dei due artisti, tra i più grandi musicisti afroamericani contemporanei, è stata quella di unirsi per un affondo dedicato a Coltrane e soprattutto al suo capolavoro assoluto "A Love Supreme". A partire dal battito più affascinante e roots della storia del jazz, lavora nella direzione di una spogliazione del disco per arrivare alla sua essenza più intima, alla radice spirituale e ritmica. Solo con contrabbasso e batteria: un approccio inedito e rituale per quest’opera che non vuole essere un tributo, ma un vero e proprio gesto artistico, nella migliore tradizione del jazz.

Da qui l'esigenza di affrontare l'album capolavoro declinandone la prospettiva verso un approccio fortemente legato agli aspetti umani del rapporto con il "supremo". Una visione che si avvicina in modo naturale a un certo animismo di radice africana presente in tutto il blues e nelle sue derivazioni più autentiche del jazz.

William Parker, bassista e polistrumentista, è una figura carismatica del mondo del free jazz e del soul. A partire dagli anni 80 è uno dei musicisti più attivi della scena newyorchese e una delle voci più importanti della scena d’avanguardia, in cui ha improvvisato con musicisti come Bill Dixon, Sunny Murray, Billy Higgins, Alan Silva e Rashid Ali, Ed Blackwell, Don Cherry e Cecil Taylor.

Hamid Drake, brillante, sensibile, infinitamente ritmico, intelligente, spirituale e potente batterista di Chicago. Nato a Monroe in Louisiana nel '55, si è immerso fin da adolescente nell'ascolto di R&B e funk, di tutto il Motown, Stax e Atco. Ancora giovanissimo ha iniziato a suonare in band rock e R&B, attirando l’attenzione di Fred Anderson con il quale, dal 1974 in poi, instaura una collaborazione professionale che diventa sempre più stabile.

Il concerto verrà aperto dagli allievi della Scuola Statale di Primo Grado "L. Mazzanti" di Firenze, diretti da Pasquale Mirra e Danilo Mineo.

A conclusione di "A Love, Naked" Stefano Zenni, Direttore Artistico di MetJazz proporrò alcune note critiche su John Coltrane.

L'inziativa fa parte anche della nuova edizione del Festival d'Europa.

Per maggiori informazioni: http://fabbricaeuropa.net/  

CP