Home > Webzine > Visite guidate fra i luoghi, la storia e la memoria della Comunità ebraica: l'antico ghetto fiorentino
giovedì 21 novembre 2019

Visite guidate fra i luoghi, la storia e la memoria della Comunità ebraica: l'antico ghetto fiorentino

18-05-2017

Costituito per volere di Cosimo I de' Medici nel 1571 e demolito fra il 1888-1898 l'antico ghetto ebraico fiorentino sarà al centro di due appuntamenti promossi dalla Sinagoga e dal Museo ebraico di Firenze per giovedì 18 maggio (ore 17) e domenica 21 maggio (ore 11).

Due diverse occasioni per scoprire i luoghi e la storia della Comunità Ebraica fiorentina grazie alle visite guidate promosse da CoopCulture. Il ghetto ebraico, voluto a Firenze da Cosimo I de’ Medici, fu adattato dall’architetto Bernardo Buontalenti in un’area centrale della città delimitata tra l’attuale piazza della Repubblica (allora del Mercato Vecchio), via Roma, via del Campidoglio e via Brunelleschi. L’area si configurava come una piccola città murata, accessibile da due porte, che racchiudeva al suo interno gli antichi vicoli, le corti, le botteghe e le osterie, ma anche case e case-torri appartenenti a famiglie nobili come i Medici, i Pecori, i Brunelleschi, e due sinagoghe. Dalla metà del ‘700 gli ebrei poterono lasciare il ghetto per trasferirsi in altre aree della città, mentre con Firenze capitale ne fu deciso l’abbattimento per lasciar spazio all’attuale piazza della Repubblica. Parte del materiale lapideo superstite (incluse iscrizioni in ebraico) si trova ora nei cortili del Museo Archeologico, ed è proprio lì che farà tappa il tour dopo la partenza dal Tempio di via Farini. Il percorso terminerà in piazza della Repubblica e in via delle Oche, quest’ultima sede dei due suoi antichi oratori. 

Per partecipare è consigliato prenotarsi chiamando il numero 055 2346654 o scrivendo a sinagoga.firenze@coopculture.it. Il costo dell’attività è di 7 euro a persona.

Info: www.jewishtuscany.it