Home > Webzine > Incontro ''La fortuna in Petrarca e Ariosto'' a cura dell'Associazione Eumeswil
giovedì 21 novembre 2019

Incontro ''La fortuna in Petrarca e Ariosto'' a cura dell'Associazione Eumeswil

25-05-2017
Giovedì 25 maggio 2017, alle ore 18.00, presso l'Hotel Croce di Malta (via della Scala, 7) è in programma l'incontro "La fortuna in Petrarca e Ariosto" a cura dell'Associazione Eumeswil, ad intervenire saranno Giulia Perucchi e Gerardo Tocchini.

Giulia Perucchi
A partire da un’analisi dei mutamenti subiti dalla concezione della Fortuna, dei suoi attributi iconografici e letterari, delle sue interpretazioni filosofiche nel lungo periodo intercorso tra la produzione latina classica ed il Trecento, si offrirà una disamina della concezione petrarchesca della Fortuna. Francesco Petrarca, che in numerose lettere si sofferma sul problema della definizione della Fortuna, ad essa dedicherà un monumentale trattato, il De remediis utriusque Fortune (Rimedi contro la buona e la cattiva sorte), sintesi di erudizione classica e dottrina cristiana: best seller tradotto in tutta Europa e ristampato fino al Settecento, il De remediis è un sorta di vasto prontuario morale, che finisce col porre la Ragione a guida dell’uomo di fronte ai vari casi della vita.

Gerardo Tocchini
Nell'Orlando Furioso, la vecchia disputa umanistica e rinascimentale sulla lotta tra Virtù e Fortuna risente come all'improvviso dei disastri delle "corte e grosse" guerre d'Italia (Guicciardini), senza però che il concetto si separi del tutto dalle vecchie radici. In Ariosto il nuovo modo di intendere l'onnipotenza di Fortuna restituisce al vivo la crisi di ordinamenti feudali e il loro soccombere ai colpi della rivoluzione militare, e con essa il definitivo tramonto del sogno cavalleresco.

L'ingresso alle conferenze è ad offerta libera cartacea.

Per ulteriori informazioni: www.eumeswil.cc