Home > Webzine > Il Corpo/La Luce/Il Suono: opere di giovani artisti internazionali alle Murate PAC
venerdì 30 ottobre 2020

Il Corpo/La Luce/Il Suono: opere di giovani artisti internazionali alle Murate PAC

14-06-2017

Da mercoledì 14 giugno, negli spazi de Le Murate. Progetti Arte Contemporanea, in Piazza delle Murate a Firenze, avrà inizio “Il Corpo/La Luce/Il Suono” - IX rassegna multimediale di opere prodotte da giovani artisti internazionali e nell’ambito delle attività del Dipartimento di Nuove Tecnologie e Linguaggi Musicali con la direzione artistica di Alfonso Belfiore, con la direzione di produzione di Paola Lopreiato e il coordinamento tecnico di Roberto Neri. La rassegna, con un programma di ben oltre 100 opere multimediali di vario genere e con varie tecnologie, si articolerà fino a sabato 17 giugno ed è promossa dal Conservatorio di Musica Luigi Cherubini di Firenze in collaborazione con MUS.E–Musei/Eventi Firenze, Le Murate.Progetti Arte Contemporanea, Caffè Letterario °Le Murate, l’associazione culturale Fiesolearte, Noyss, l’Istituto Internazionale Arte e Tecnologia e MediaLab.

Il corpo/la luce/il suono, quest’anno giunto alla sua nona edizione, è un progetto multimediale che propone opere della musica tecnologica, interattiva e dell’arte visiva di autori e compositori internazionali insieme ad opere realizzate presso il Centro Multimediale del Dipartimento di Nuove Tecnologie e Linguaggi Musicali/Scuola di Musica Elettronica. Il Conservatorio Cherubini di Firenze, guidato dal Presidente Pasquale Maiorano e dal Direttore Paolo Zampini, ha una lunga storia nell’ambito della ricerca tecnologica e nella sperimentazione dei nuovi linguaggi musicali dando vita per primo in Italia, fin dagli anni sessanta, a queste importanti attività, grazie a Pietro Grossi, di cui quest’anno ricorre il centenario della nascita. Oggi la rassegna, con la sua particolare attenzione alle nuove tecnologie ed ai nuovi linguaggi espressivi, è un importante stimolo e contributo alla crescita culturale e artistica della città.

Il progetto è costituito da diversi nuclei quali una serie di concerti, work-shop con performance e installazioni multimediali, il tutto si svolge a Firenze presso gli spazi de Le Murate.Progetti Arte Contemporanea, del Caffè Letterario °Le Murate e nella Sala del Buonumore Auditorium del Conservatorio di Musica Luigi Cherubini.

Il corpo/la luce/il suono... è un cantiere per nuovi linguaggi artistici, che si sviluppa tra poesia e tecnologia creando uno spazio dove, nuovi strumenti, nuovi scenari e profonde emozioni interiori si incontrano e si fondono avvolgendo non solo gli artisti ma anche gli spettatori. In questa nona edizione una rete di sequenze musicali, visive, mimiche e luminose stimoleranno le possibilità immaginative degli spettatori e degli artisti coinvolti e saranno utilizzate per nuove sperimentazioni con particolare cura all'interazione e interpolazione dei singoli elementi. Questo lavoro porta verso un'integrazione espressiva in grado di indagare nuovi mondi interiori e di avvolgere e indurre gli spettatori verso un'esperienza di vita più che verso una semplice fruizione. Infatti, il progetto, ha il preciso obiettivo di contribuire a veicolare l’arte contemporanea con il supporto di workshop, incontri con gli autori e seminari tematici, cercando di entrare in contatto con la realtà fiorentina ed internazionale su cui interviene apportando un prezioso contributo.

L’obiettivo che muove questo importante evento culturale è stabilire un confronto tra il patrimonio culturale musicale e le arti in tutte le declinazioni possibili e favorire un dialogo tra identità locali e internazionali, tra eccellenze culturali e sperimentazioni dei linguaggi dell’arte contemporanea. Il festival è una via di apertura del corpo dai vincoli di tempo e spazio reali ed è un’esperienza per uscire dall’ambiente fisso del palcoscenico, per entrare in un luogo non fisico e immateriale quale è lo schermo, per esplorare altri spazi, altri tempi, altri suoni, altri gesti. Ciò che rende unico questo evento è la capacità di emozionare con la tecnologia e di utilizzarla anche per ampliare i confini dell'arte.

La rassegna avrà inizio il 14 giugno alle 19, negli spazi de Le Murate.Progetti Arte Contemporanea, con l’inaugurazione della mostra delle installazioni multimediali ed in particolare con la presentazione ufficiale del Catalogo delle Opere di Diffrazioni Festival a cui seguirà un aperitivo.

Queste le 4 installazioni: DIFFRAZIONI FESTIVAL/Immagini e suoni nella memoria-installazione audiovisiva a cura della produzione del festival; Non mi bastava il ricordo-installazione multimediale interattiva di Paola Lopreiato; Das Cabinet des dr. Caligari, sonorizzazione di film muto in stile elettroacustico polifonico-installazione audiovisiva di Andrea Bui; Segni di luce e suono-installazione audiovisiva, con opere di Giacomo Balli, Chen Sì, Sergio Carobelli, Riccardo Culeddu, Claudio Giusti, Gregorio Panerai, Jacopo Paolini.

Importanti anche i due incontri che si terranno nella sala grande de Le Murate.Progetti Arte Contemporanea, il 16 giugno alle ore 10.00 il work-shop dedicato a: Musica, Tecnologie e Creatività/incontri con gli autori, il 17 giugno alle ore 10.00 il seminario: Public Address: sistemi di altoparlanti distribuiti ad alta e bassa impedenza a cura di Alberto Gaetti.

Dei 5 concerti multimediali del 14, 15, 16, 17 giugno, ore 21.30, 4 si terranno presso Le Murate.Progetti Arte Contemporanea, e il Caffè Letterario °Le Murate, saranno eseguite opere multimediali di varia natura, con varie tecnologie e interazioni, sensori e dispositivi tecnologici speciali, performer ed elaborazioni live di visual e suono fino all’esplorazione di un mondo sonoro in 3D. Il quinto multimedia concert/minimal and post-minimal music si terrà invece presso la Sala del Buonumore del Conservatorio Cherubini, piazza delle Belle Arti 2, giovedì 15 giugno alle 16, a cura di Fulvio Caldini con opere di Steve Reich, Michael Torke.

Programma

14 giugno, ore 19.00 (Le Murate.Progetti Arte Contemporanea)

inaugurazione mostra installazioni multimediali e presentazione del Catalogo delle Opere di Diffrazioni Festival

aperitivo

14 giugno, ore 21.30 (Le Murate.Progetti Arte Contemporanea)/ multimedia concert - Stato iniziale

15 giugno, ore 16.00 (Conservatorio Cherubini/Sala del Buonumore)/ multimedia concert - Distinguemmo il confine di qualcosa

15 giugno, ore 21.30 (Le Murate.Progetti Arte Contemporanea)/ multimedia concert - Riflessi ed incanti

16 giugno, ore 10.00-13.00 (Le Murate.Progetti Arte Contemporanea)/ work-shop: Musica, Tecnologia e creatività

16 giugno, ore 21.30 (Caffè Letterario °Le Murate)/ multimedia concertCambiamenti

17 giugno, ore 10.00-13.00 (Le Murate.Progetti Arte Contemporanea)/seminario: Public Address

17 giugno, ore 21.30 (Le Murate.Progetti Arte Contemporanea)/ multimedia concert - Perduti, in un punto preciso dell’infinito

15/16/17 giugno, ore 15.00-23.00 (Le Murate.Progetti Arte Contemporanea)/ apertura installazioni multimediali

Info: www.conservatorio.firenze.it