Home > Webzine > ''Universo Isole'', quaranta opere di Italo Bolano in mostra all'Accademia delle Arti del Disegno
giovedì 14 novembre 2019

''Universo Isole'', quaranta opere di Italo Bolano in mostra all'Accademia delle Arti del Disegno

07-10-2017

Sabato 7 ottobre 2017, alle ore 18.00, nella Sala delle Esposizioni dell'Accademia delle Arti del Disegno di Firenze (Via Ricasoli, 68), si aprirà la mostra "Universo Isole" di Italo Bolano.

L'esposizione con ingresso gratuito, visitabile fino al 31 ottobre 2017, intende rappresentare una sintesi del recente periodo della sua attività e, nelle intenzioni del Maestro, vuole essere un omaggio al Duca Cosimo I de’ Medici, fondatore nel 1563, con Giorgio Vasari e Vincenzo Borghini, dell’Accademia. Le strutture e gli agglomerati cromatici caratteristici delle sue composizioni, collocati in uno spazio indefinito, spesso di colore azzurro, rappresentano delle “isole cosmiche”, il rifugio spirituale ed emozionale dell’artista, ed è questo peculiare aspetto che ha suggerito il titolo della mostra.
Quaranta opere, una sorta di “biografia illustrata” nella quale si accende pienamente il tratto “elbano” e “isolano” della sua personalità, attraverso l’interpretazione dell’intera gamma cromatica dei colori e dell’atmosfera magica dell’Elba, la brillantezza del blu del mare, l’azzurro del cielo, la luce del sole, il verde delle colline e dei boschi.

Originario dell’Isola d’Elba e legatissimo alla terra nativa, alla storia e bellezza del suo paesaggio, Italo Bolano è uno dei maggiori rappresentanti dell’espressionismo astratto in Italia.
Nato a Portoferraio nel 1936, si trasferisce a Firenze per frequentare il liceo artistico e consegue l’abilitazione all’insegnamento cui si dedicherà per quarant’anni. Al contempo intraprende un percorso artistico nel quale, progressivamente, si combinano geometrie più astratte e dimostra di padroneggiare con sicurezza e maestria molteplici materiali e tecniche, muovendosi con disinvoltura dalla pittura alla scultura, dalla ceramica al ferro, dalla grafica al vetro.
Ha collaborato assiduamente con il poeta Mario Luzi, il maggiore rappresentante dell’ermetismo fiorentino, grande amico dell’artista.

Info: www.aadfi.it