Home > Webzine > A Jazz Supreme: Human Feel in concerto alla Sala Vanni di Firenze
sabato 16 novembre 2019

A Jazz Supreme: Human Feel in concerto alla Sala Vanni di Firenze

24-11-2017

Venerdì 24 Novembre alle ore 21.15, la Sala Vanni di Firenze in piazza del Carmine ospita l'ultimo concerto targato "A Jazz Supreme" con Human Feel, l'ensemble capeggiato dal batterista e band leader Jim Black.

Human Feel è la leggendaria incubatrice di tanti talenti jazz del 21° secolo, si riunisce per un tour europeo in supporto dell'etichetta Skirl Records e celebra i primi venticinque anni come quartetto. Combinando jazz e virtuosismo, con sguardo aperto e tanta curiosità, Human Feel ha avuto un'influenza cruciale negli ultimi venti anni tanto per i musicisti quanto per gli ascoltatori, crocevia entrale per i filoni musicali che si sono susseguiti.
Fondato nel 1987 a Boston, ma trasferitosi preso a New York, il quartetto all star vede protagonisti Jim Black, Andrew D'Angelo, Chris Speed e Kurt Rosenwinkel. Black, D'Angelo e Speed sono subito stati associati alla scena downtown incentrata sulla Knitting Factory, mentre Rosenwinkel fece gruppo con musicisti come Joshua Redman, Mark Turner, Brad Mehldau e fu associato alla cosiddetta scena smalls più “tradizionale”. Ma Human Feel nega da sempre queste classificazioni e rivendica un suo territorio artistico che spazia liberamente tra l'una e l'altra delle diverse aree musicali.
Singolarmente conosciuti come alcuni tra i migliori strumentisti viventi e venerati dalle nuove generazioni di musicisti, i membri di Human Feel sono riusciti a distinguersi anche come compositori e bandleader. Rosenwinkel in particolare, è attivo sulla prestigiosa etichetta Verve, conosciuto come uno dei chitarristi jazz più influenti di sempre. Bilanciando ordine e caos, disciplina e anarchia, Human Feel riesce egregiamente a stare in bilico attraendo sempre nuove generazioni di ascoltatori, ma al tempo stesso ricordando ai fan storici il loro spazio vitale nel mondo della musica creativa.

Per ulteriori informazioni: www.musicusconcentus.com