Home > Webzine > Due nuove iniziative nel segno di Giorgio Vasari agli Uffizi e nelle scuole
domenica 17 novembre 2019

Due nuove iniziative nel segno di Giorgio Vasari agli Uffizi e nelle scuole

26-10-2017
"Deve la storia essere veramente lo specchio della vita umana, non per narrare asciuttamente i casi occorsi a un principe o a una repubblica, ma per avvertire i consigli, i partiti ed i maneggi degli uomini, cagione poi delle felici od infelici azioni." Giorgio Vasari (Vite).

Arrivano a Firenze due iniziative unite sotto il segno di Giorgio Vasari rivolte ai più giovani, nell'intento di stimolarli affinchè si appassionino all'arte fiorentina.

Il progetto si articola lungo due percorsi: la pubblicazione sull'area dedicata del sito delle Gallerie degli Uffizi di tracce sonore scaricabili, corrispondenti ad altrettante rielaborazioni per bambini di episodi narrati nelle "Vite" di Vasari tratte dal libro di Virginia Galante Garrone "Burle, tavolozze e scalpelli", possibili da ascoltare sia a casa sia al Museo, e la presentazione dei percorsi didattici per le scuole primarie e secondarie di primo grado che si sviluppano proprio dalle testimonianze vasariane.

"I Vasarini", le tracce sonore che narrano le vite dei più celebri artisti della città, sono state realizzate grazie alla generosa collaborazione del Centro Nazionale del Libro Parlato e dell'Unione italiana ciechi e ipovedenti, per costruire un progetto il più possibile inclusivo, essendo queste narrazioni indirizzate a tutti i bambini: quelli che ancora non sanno leggere, chi soffre di dislessia o altri distrurbi dell'apprendimento, e quelli che semplicemente, dopo la scuola, preferiscono ascoltare invece di leggere. "L'iniziativa è pensata per i più più piccoli e vuole riportare in auge la tradizione delle nonne che leggono per i bambini nelle lunghe serate d'inverno", spiega Silvia Mascalchi, Capo del Dipartimento Scuola Giovani alla presentazione dell'iniziativa agli Uffizi.

Per quanto riguarda le scuole, "il progetto è ideato per introdurre i ragazzi delle elementari all'Arte di Firenze, per aiutarli a formare la propria identità culturale con impegno civico" dice Silvia Mascalchi, per questo "per le scuole vi è la possibilità di prenotare la visita alla Galleria il lunedì, tipicamente giorno di chiusura, per far avere ai ragazzi la possibilità di leggere i testi tratti direttamente da "Le vite dei più eccellenti pittori sculturi e architettori" del Vasari, ad alta voce davanti alle opere d'arte", spiega Maria Letizia Regola del Dipartimento Scuole Giovani. Le schede con la trascrizione del testo per le classi vogliono inoltre stimolare i ragazzi ad arricchire il linguaggio che appare purtroppo sempre più scarno.

La realizzazione dei due progetti che vanno di pari passo è stata possibile grazie al protocollo d'intesa fra Miur, Mibact e il Ministero della Salute per estendere le pratiche della lettura ad alta voce rivolta ai più piccoli.

Per ascoltare i Vasarini: https://drive.google.com/drive/folders/0B1LpL4gTLJqrSldpdDlvVzFvNjA 

di Noemi Bandinelli.