Home > Webzine > Urban Griot con il musicista Moustapha Dembélé al Circolo Culturale Urbano BUH!
mercoledì 28 ottobre 2020

Urban Griot con il musicista Moustapha Dembélé al Circolo Culturale Urbano BUH!

04-11-2017
Sabato 4 novembre alle 22.30 debutta al BUH! (Via Panciatichi, 16) Urban Griot: serata dedicata alla riscoperta delle sonorità africane più autentiche. Ospite di questo primo evento Moustapha Dembélé, un griot del Mali, musicista polistrumentista, cantante, compositore e artigiano che costruisce i suoi stessi strumenti musicali tradizionali, secondo gli antichi rituali. Il concerto è uno spettacolo in cui la musica suggestiva della kora, si mescola alle narrazioni del griot, alla forte energia del legno del balafon e al ritmo delle percussioni. Ma non solo: infatti la diffusione dell’intercultura è uno degli obiettivi dell’associazione di Dembélé e per questo, al griot africano, si affiancano musicisti italiani con chitarra, tastiere e batteria.

Alcuni brani ripropongono musiche tradizionali molto antiche, trasmesse oralmente di padre in figlio dal 1400 ad oggi. Altri brani sono invece nuove composizioni di Dembélé in cui tocca argomenti attuali come l’immigrazione, il divieto alla musica imposto nel nord del Mali dalla Sahria, o consigli generali come ad esempio ricordare che la salute è la cosa più importante - dice una sua canzone: “Se stamattina ti sei alzato, sei in piedi e respiri: sii contento, hai la più grande delle fortune”. Moustapha Dembélé (kora, balafon, n’goni, tamani), si esibirà sul palco del Buh accompagnato da Paolo Sodini (chitarra), Filippo Guerrieri (tastiere) e Donald Renda (batteria). In apertura, prima del concerto di Dembélé, il concerto di apertura del percussionista Dario Castiello. In chiusura, dopo la mezzanotte, il dj set afropop, afrohouse, kuduro di Sean Martins.

A partire dalle 20.30 “Tavolini, cene in famiglia”: cene a menù fisso prima degli spettacoli in programma con cibi tradizionali, di provenienza locale, rivisitati con un occhio di riguardo alla stagionalità. Una cucina attuale, sentimentale e capace di intrecciare cibo e convivialità attorno alla tavola (cena + concerto o dj set 20 euro). Il menù è curato da Francesca Zannoni: agronoma tropicale, e cuoca classe '79, promuove una cucina a ritmo con le stagioni e pratica personali alchimie tra i sapori semplici della cucina tradizionale del Mediterraneo e non solo.

Ingresso libero per i soci Arci.

Prenotazione obbligatoria: prenotazioni@lascenamuta.com 

Info: https://www.facebook.com/BUHCircoloculturaleurbano/

E.L