Home > Webzine > Spadolini Nuova Antologia: apertura al pubblico della biblioteca di Salvo Mastellone
lunedì 23 novembre 2020

Spadolini Nuova Antologia: apertura al pubblico della biblioteca di Salvo Mastellone

26-01-2018

Venerdì 26 Gennaio, alle ore 17.30, la Biblioteca Spadolini Nuova Antologia (via Pian dei Giullari 36a) ospita la cerimonia di apertura al pubblico della preziosa biblioteca di Salvo Mastellone, studioso del pensiero politico e del Risorgimento che ha insegnato a lungo nell’Ateneo fiorentino.
Donato dai figli alla Fondazione Spadolini Nuova Antologia, il fondo Mastellone comprende i filoni “Mazzini e il Risorgimento” e “Il pensiero politico in Francia”. Un terzo filone è stato donato alla biblioteca del Consiglio Regionale della toscana.
«I fondi donati sono di grande valore –commenta Cosimo Ceccuti, presidente della Fondazione Spadolini-, poiché comprendono opere uniche, in alcuni casi introvabili nelle altre biblioteche italiane. Per esempio alcune opere edite a Parigi dal ‘500 in avanti, che grazie al lavoro delle nostre archiviste sono adesso consultabili non solo all’interno della Biblioteca Spadolini Nuova Antologia, ma anche online all’indirizzo http://nuovaantologia.it/catalogo-on-line/ »
La cerimonia di apertura del fondo Mastellone al pubblico sarà accompagnata da un ricordo della figura dello storico e dello studioso dei professori Zeffiro Ciuffoletti e Lea Campos Boralevi.
Ad aprire i lavori il saluto del presidente del Consiglio Regionale Eugenio Giani, del presidente della Fondazione Spadolini Cosimo Ceccuti e della dirigente della Biblioteca della Toscana Pietro Leopoldo Chiara Silla.
Saluto conclusivo di Carlo Mastellone.   

Archiviste che hanno curato il fondo Mastellone:
Dott.ssa Gabriella Zanfarino             Il fondo sul Risorgimento
Dott.ssa Silvia Forasiepi                  Il fondo sul pensiero politico francese
Dott.ssa Elena Michelagnoli             Il fondo nella Biblioteca della Toscana