Home > Webzine > Millenario, “Piazza San Miniato”: una festa per grandi e piccoli, dall’alba fino a notte
giovedì 14 novembre 2019

Millenario, “Piazza San Miniato”: una festa per grandi e piccoli, dall’alba fino a notte

23-06-2018
Sabato 23 giugno 2018 prosegue il calendario di eventi organizzati per il Millenario di San Miniato al Monte con una festa che inizia alle prime luci dell’alba e va avanti fino a notte. Per tutta la giornata, il piazzale antistante il monastero si trasforma in "Piazza San Miniato" per ospitare laboratori sui saperi medioevali, concerti e bande musicali, intrattenimenti.

La giornata inizia con il canto gregoriano dei monaci benedettini, (dalle ore 6,30) mentre sul piazzale prenderanno posto gli antichi mestieri ospitati durante il Medioevo nei monasteri: “Ora et labora” è il titolo dei laboratori aperti a tutti. Dalle 10 alle 13 si può sperimentare l’antica tecnica artistica della doratura con la foglia oro con Francesca Brogi e Gabriele Maselli, si potrà provare a intrecciare ghirlande con fiori spontanei e a produrre candele di cera d’api. Nel pomeriggio dalle 15 alle 18 si potrà invece provare a lavorare il legno con Omero Soffici, a plasmare con l’argilla con Sandra e Stefano Giusti, a intrecciare il vimini con Giotto Scaramelli.

Sia la mattina che il pomeriggio sarà possibile partecipare a visite guidate alla Basilica e al Cimitero delle Porte Sante (prenotazioni presso il punto informazioni).

Alle 13.15 è in programma l’incontro “Un millennio di luce”, ovvero l’osservazione del Solstizio d’Estate a cura di Simone Bartolini. Dopo 800 anni recentemente è stata riscoperta la funzione astronomica e simbolico solare del grande zodiaco marmoreo di San Miniato al Monte. 
Dalle 14.30 alle 16.30 ci sono invece gli “Incontri Cantati” in Basilica. In vista del progetto “Haec est porta coeli” che si terrà a San Miniato ad aprile 2019, il Workcenter of Jerzy Grotowski and Thomas Richards diretto da Mario Biagini, presenterà una prima dimostrazione di lavoro, invitando i presenti ad unirsi al gruppo che canterà brani dal canone gregoriano, antichi canti armeni e mediorientali, fino ad arrivare ai canti tradizionali di varie parti del mondo.

Dalle 16.15 il sagrato sarà il palcoscenico per l’esibizione della banda norvegese Bronnoysund Music Korp, mentre alle 22 si esibisce la Toscana junior Band. Alle 21 si svolgerà a San Miniato la tradizionale consegna dei Fiorini d’oro del Comune di Firenze. A consegnare le onorificenze sarà il sindaco di Firenze Dario Nardella. Infine alle 23 va in scena il concerto del coro e dell’ensemble Luigi Dallapiccola, diretto da Luciano Garosi, organizzato nell’ambito del ciclo "Dallapiccola torna in città", promosso dal Maggio Musicale Fiorentino e dal Centro Studi Luigi Dallapiccola.

Gli eventi in programma per di San Miniato hanno il patrocinio del Pontificio Consiglio della Cultura, della Presidenza del Consiglio dei Ministri, della Regione Toscana e della Città Metropolitana di Firenze, il sostegno del Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo, la co-promozione del Comune di Firenze e la concessione del marchio del Consiglio Regionale della Toscana e sono stati programmati con il sostegno di Eni, Fondazione Cassa di Risparmio di Firenze, Poste Italiane, Toscana Aeroporti, Guido Guidi, Nextam Partners, Fism e AB Braganti.

Per ulteriori informazioni: www.sanminiatoalmonte.it