Home > Webzine > ''Il monastero delle ombre perdute'', il nuovo libro di Marcello Simoni alla Biblioteca Orticoltura
martedì 12 novembre 2019

''Il monastero delle ombre perdute'', il nuovo libro di Marcello Simoni alla Biblioteca Orticoltura

27-09-2018

Catacombe, idoli dall'aspetto sconvolgente, donne bellissime e parentele ingombranti: giovedì 27 Settembre, alle ore 18.30, la rassegna "Reading in the Sound" prosegue con l'incontro di presentazione del libro di Marcello Simoni "Il monastero delle ombre perdute", con sonorizzazioni dal vivo di Paolo Casu alle percussioni, alla Biblioteca dell'Orticoltura (Via Vittorio Emanuele II, 4).

Roma, giugno 1625. La giovane Leonora Baroni entra con uno spasimante nelle catacombe di Domitilla, ma qui s'imbatte nel cadavere di un uomo e, con uguale orrore, in una donna dalla faccia di capra. Due giorni dopo l'inquisitore fra' Girolamo Svampa, in esilio in Toscana, riceve la visita di padre Francesco Capiferro, segretario dell'Indice, che ha l'incarico di riportarlo nell'Urbe per far luce sul delitto. Nominato commissarius nonostante l'opposizione di Gabriele da Saluzzo, suo storico nemico, lo Svampa, aiutato dal fedele Cagnolo Alfieri, inizia l'inchiesta prendendo contatti con la famiglia di Leonora, e subito comprende che il terreno su cui dovrà muoversi è parecchio scivoloso. Questa, infatti, è figlia di Adriana Basile, celebre cantante e sorella del grande scrittore napoletano Giambattista, che a causa di una fiaba finisce con l'essere pericolosamente coinvolto nella vicenda. A complicare le cose, il «circolo delle donne cantanti» raccolto intorno a Adriana e la sorella di quest'ultima, Margherita, un personaggio enigmatico, dai molteplici talenti, che per lo Svampa sembra nutrire un interesse particolare.

«Lo Svampa si avvicinò con passi leggeri e si chinò su padre Capiferro per controllarne il respiro. Non gli era mai capitato di osservarlo cosí da vicino e per la prima volta fece caso alla sua fronte nobile, ben distesa, e al naso aquilino. Raramente si soffermava sui tratti fisici delle persone e ancor piú di rado ne conservava memoria. A quel genere di particolari, fin troppo comuni e ripetitivi, ne preferiva di piú astratti, derivati dalle sensazioni e dai contesti legati alla gente con cui aveva a che fare. Come se ogni singolo individuo si riducesse a una nebulosa di pensieri, colori e odori che di tanto in tanto entravano in collisione con lui, costringendolo a prenderne atto. Si rialzò e ripiegò verso l'uscita. Per il momento, il suo piano di vendetta doveva attendere. Tanto valeva occuparsi del caso per cui era stato richiamato a Roma».

"Reading in the Sound" è la rassegna, alla sua seconda edizione, dedicata al rapporto tra letteratura e musica organizzata nelle Biblioteche Comunali dall’associazione culturale La Nottola di Minerva in collaborazione con l'Estate Fiorentina 2018. Cinque giovedì con grandi autori, fino all'11 Ottobre, per portare in tutti i quartieri di Firenze, nelle biblioteche centrali e periferiche, le ultime novità editoriali. Un programma che valorizza la rete delle biblioteche, inestimabile patrimonio culturale, per riportarle alla loro funzione di granai della cultura.

Per maggiori informazioni: www.biblioteche.comune.fi.it - www.lanottoladiminerva.it