Home > Webzine > Solisti del Festival Italian Brass Week e Orchestra da Camera Fiorentina in concerto al Bargello
martedì 19 novembre 2019

Solisti del Festival Italian Brass Week e Orchestra da Camera Fiorentina in concerto al Bargello

24-07-2018

Si rinnova la collaborazione tra Orchestra da Camera Fiorentina e Italian Brass Week, il festival ideato dal cornista Luca Benucci che ogni anno porta a Firenze grandi star degli ottoni. Due le serate in programma nel Cortile del Museo del Bargello, inizio ore 21, nell’ambito dell’Estate Fiorentina promossa dal Comune di Firenze.

Martedì 24 luglio all’Orchestra diretta da Giuseppe Lanzetta si affiancano i solisti Francisco Pacho Flores e Rex Richardson (trombe), Luca Benucci e Dale Clevenger (corni), Massimo La Rosa e Jamie Williams (tromboni) e Marco Lorenzini (violino).

L'Orchestra duetterà con i solisti del Festival eseguendo le più note pagine del repertorio barocco, proponendo i concerti di Antonio Vivaldi e George Friedrich Händel.

Del prete rosso saranno eseguiti il “Concerto per due trombe e archi in Do maggiore RV 537”: solisti il venezuelano vincitore del Global Music Award 2017, Francisco 'Pacho' Flores, artista della Deutsche Grammophon, e lo statunitense Rex Richardson, il miglior trombettista solista del mondo contemporaneo, come lo definisce l'International Trumpet Guild. Seguiranno il “Concerto per archi in Re minore RV 127” e il “Concerto per archi in la maggiore RV 158”, affidati alla sola Orchestra da Camera Fiorentina che ne metterà in luce la vitalità melodica, la spiccata cantabilità, i suoi contrasti tematici fino alla trascinante e luminosa vivacità, tipica dei 'ripieni' finali vivaldiani.

I tromboni di Massimo La Rosa, prima parte della Cleveland Orchestra, e di Jamie Williams, prima parte della Deutsche Oper di Berlino, saranno i protagonisti dell'esecuzione del “Concerto in Sol minore per due tromboni e archi”, di George Friedrich Händel, arrangiamento dell'originale “Sonata per due celli e piano op. 2 n. 8”.
L'Orchestra si unirà ai solisti in questa pagina barocca del compositore tedesco, caratterizzata ora da un disteso e intenso lirismo ora da un vivace dinamismo contrappuntistico.

Mercoledì 25 luglio, al Museo del Bargello alle ore 21, ancora ottoni protagonisti con i trombettisti Francisco Pacho Flores e Allen Vizzuti, il cornista Eric Terwilliger, il trombonista Vincenzo Paratore e Gene Pokorny alla tuba. Sul podio dell’Orchestra da Camera Fiorentina salirà il maestro Giuseppe Lanzetta.

La serata è in memoria del Maestro Josè Antonio Abreu, fondatore del venezuelano 'El Sistema' nonché membro onorario dell'Italian Brass Week fino alla sua scomparsa.

Apre il programma una World premiere di Allen Vizzutti, scritta ed eseguita in prima mondiale per il l’Italian Brass Week 2018. La creazione dell'eclettico trombettista, solista internazionale, porta il titolo “Glimmer, Shimmer, Pop!”.

Eric Terwilliger, prima parte della Bayerische Rundfunk Symphonieorchester di Monacodi Baviera eseguirà il “Concertino per corno e archi op. 45 n. 5” del compositore svedese Lars Erik Larsson, composto tra il 1953 e il 1957. Una pagina versatile e piacevole che unisce le peculiarità musicali del Romanticismo alle abilità esecutive dell'epoca contemporanea.
Dalla Svezia alle Marche con la “Sinfonia in Fa maggiore per trombone e archi”, originariamente scritta per cello e basso continuo, dello jesino Giovanni Battista Pergolesi, affidata al trombone solista Vincenzo Paratore, prima parte dell'Orchestra del Teatro Bellini di Catania.

La tuba della Chicago Symphony Orchestra, Gene Pokorny, si cimenterà nell'esecuzione delle “Cinque Bagatelle” di Gerald Finzi. Suite di brani scritta nel 1945, per clarinetto e piano, è diventata il lavoro più popolare del compositore. Lo straordinario tubista statunitense si calerà nei cinque componimenti esaltandone l'invenzione coloristica, la malinconia della Romanza, la raveliana e cadenzata Forlana, la bachiana vivace Fughetta conclusiva.

Francisco 'Pacho' Flores, nato in seno a El Sistema venezuelano del M° Abreu e, ad oggi, uno dei più straordinari virtuosi della tromba, vincitore dei Premi Internazionali 'Maurice Andrè' e 'Philip Jones', apprezzato dalla critica mondiale per la sua brillante energia unita alla più alta ricerca coloristica del suono, si unirà all'Orchestra da Camera Fiorentina per eseguire il “Concerto per tromba e archi in mi bemolle maggiore” di Johann Baptiste George Neruda, compositore boemo del Settecento, Konzertmeister dell'Elettore di Sassonia a Dresda. Dall'Allegro iniziale di impronta barocca, 'Pacho' Flores si immergerà nel Largo, l'oasi di intenso lirismo, per poi riemergere nel vivace e sfavillante Rondò finale.

Biglietti 20/15 euro (riduzioni per studenti e over 65). Ai titolari della “Firenze Card” del Comune di Firenze e ai soci Unicoop Firenze muniti di tessera è riservato uno sconto del 15% (o tre biglietti al prezzo di due). Biglietto a 5 euro per i titolari della "Carta Giò - Io studio a Firenze" del Comune di Firenze. Ingresso gratuito fino a 12 anni.

Prevendite nei punti www.boxofficetoscana.it/punti-vendita e online su www.boxol.it. Prevendite anche alla cassa del Museo del Bargello nei giorni dei concerti.

La 38esima stagione dell’Orchestra da Camera Fiorentina è realizzata con il sostegno di Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo, Regione Toscana, Città Metropolitana di Firenze, Comune di Firenze, Fondazione Cassa di Risparmio di Firenze, Banca CR Firenze e Leggiero Foundation.

Informazioni e prenotazioni:
Segreteria Orchestra tel. 055-783374 - www.orchestrafiorentina.it - info@orchestrafiorentina.it