Home > Webzine > Weekend con Enjoy Firenze: tra rafting al tramonto e percorsi cittadini
giovedì 28 maggio 2020

Weekend con Enjoy Firenze: tra rafting al tramonto e percorsi cittadini

15-09-2018

Un itinerario di soft rafting al tramonto visto dai Lungarni fiorentini, in grado di condensare storia, arte e cultura, e un percorso cittadino per scoprire i luoghi del tumulto dei Ciompi: sono questi i due appuntamenti in programma per il weekend del 15 e 16 settembre firmati “Enjoy Firenze”, il cartellone di percorsi guidati alla scoperta dei tesori artistici e architettonici di Firenze e della Toscana in compagnia di esperti e archeologi curato da Cooperativa Archeologia.

Si parte sabato 15 settembre alle ore 19.00 con l’itinerario su gommoni da soft rafting al tramonto, che offrirà ai partecipanti un punto di vista diverso sugli storici quartieri popolari di Santa Croce e San Niccolò, il Ponte Vecchio e la Galleria degli Uffizi. Dopo un aperitivo a bordo sotto le arcate del Ponte Vecchio, al rientro, è prevista la visita al "Terzo Giardino", un giardino pubblico sulla riva dell’Arno, su quella che fino a poco tempo fa era un’area marginale e che oggi è un luogo dove la bellezza della natura spontanea, i suoi suoni e colori, avvicinano al fiume. L’evento è inserito nelle iniziative per Estate Fiorentina 2018 che promuove un turismo culturale insolito.

Si prosegue domenica 16 alle 10.30 con un percorso dal titolo “Di tumulti e di congiure. I luoghi del tumulto dei Ciompi” per scoprire la storia e i luoghi della famosa sommossa popolare che ebbe luogo durante l’estate del 1378, quando Firenze era in preda a una profondissima crisi economica, per cause geopolitiche legate alla guerra delle città dell’Italia centrale contro il papato. Il tumulto dei Ciompi fu un movimento dei lavoratori per avere una rappresentanza “sindacale”, spinto dalla crisi economica e dalle predicazioni francescane, con le loro idee di uguaglianza e il culto della povertà. Fu una sconfitta, alla fine, un brevissimo interludio, ma fu un momento di rivolta, animato da una “presa di coscienza” dei lavoratori. Nello specifico in compagnia delle guide di Cooperativa Archeologia si scoprirà dove vivevano e lavoravano queste masse di umanità dolente, fuori le mura cittadine, nei luoghi che ancora oggi portano il toponimo “Borgo” e nelle strade che nella toponomastica ancora li ricordano.

I prossimi appuntamenti con Enjoy Firenze saranno: sabato 22 con un itinerario dedicato alle antiche carceri, alla scoperta dei luoghi di detenzione fiorentini, ripercorrendo la loro storia dal medioevo ai giorni nostri e domenica 23 “Sangue e Arena: i luoghi da spettacolo della Florentia romana” un percorso guidato che si concentra sui due edifici dedicati agli spettacoli nella città romana, teatro e anfiteatro, prendendo in considerazione quell’ aspetto particolarissimo della società romana legato al gioco, allo svago e alle rappresentazioni. Qui, un archeologo specializzato farà da interprete a un antico abitante di Florentia, il gladiatore Urbicus, di cui restano testimonianza in un’epigrafe, portandoci alla scoperta della società antica e della vita delle persone, quali attori e gladiatori, che frequentavano questi luoghi di divertimento.

Ingresso a pagamento alle visite, prenotazione obbligatoria allo 055-5520407 e a turismo@archeologia.it

Per ulteriori informazioni e programma completo: www.enjoyfirenze.it.