Città di Firenze
Home > Webzine > "Violoncello e musica elettronica a Suoni riflessi" alla Sala Vanni di Firenze
domenica 21 luglio 2024

"Violoncello e musica elettronica a Suoni riflessi" alla Sala Vanni di Firenze

25-10-2018
Il violoncello, uno strumento simbolo della tradizione musicale, forse il più romantico ed effusivo, a confronto con il mezzo elettronico su musiche di quattro importanti compositori viventi quali Fabrizio De Rossi Re (1960 Roma), Valerio Sannicandro (1971 Bisceglie), Arturo Fuentes (1975 Città del Messico) e Gabriele Cosmi (1988 Oristano). «Scontro o incontro? Forse entrambe le cose».

Viene presentato così dal direttore artistico di Suoni riflessi Mario Ancillotti il concerto “Cello+” del violoncellista Michele Marco Rossi, con Francesco Canavese alla regia del suono, che si terrà giovedì 25 ottobre alle 19 a Firenze in Sala Vanni (piazza del Carmine n. 19). Secondo appuntamento del festival musicale "Suoni Riflessi" in corso alla Sala Vanni fino al 18 novembre, questo concerto è organizzato in collaborazione con Tempo Reale, il centro di ricerca musicale fondato da Luciano Berio.

Come spiega Francesco Giomi, nell’occasione «Michele Marco Rossi presenta un repertorio-catalogo dove si alternano approcci e linguaggi diversi e dove due prime assolute italiane affiancano composizioni recentemente presentate con successo alla Biennale Musica». «Quello che viene fuori – scrive Giomi - è una dimensione aumentata dell’universo violoncellistico, arricchita ora dall’estensione delle tecniche, ora dal prolungamento elettroacustico delle possibilità espressive».

Il concerto si aprirà con Mood per violoncello (2012) di Arturo Fuentes, a cui seguirà Decays per violoncello ed elettronica (2018), in prima esecuzione assoluta, di Valerio Sannicandro. Poi sarà la volta di Musica per violoncello ed elettronica (2017) di Gabriele Cosmi e in chiusura di De senectute (2018), anch’essa in prima esecuzione, di Fabrizio De Rossi Re.