Home > Webzine > Stagione teatrale 2018-2019: cartellone e novità della Fondazione Toscana Spettacolo
martedì 12 novembre 2019

Stagione teatrale 2018-2019: cartellone e novità della Fondazione Toscana Spettacolo

31-10-2018
Oltre cento spazi teatrali in 62 comuni della Toscana: questa la base della rete della Fondazione Toscana Spettacolo, che reduce dai numeri record della stagione appena conclusa inaugura il ricco cartellone 2018/2019. Un lavoro premiato anche quest'anno dal riconoscimento del Ministero per i Beni e le Attività Culturali, che ha valutato la FTS "primo circuito multidisciplinare in italia" per via dell'alta qualità artistica e l'ampia offerta di spettacoli di teatro, danza, musica e circo contemporaneo.

Il 2019 è l'anno in cui la Fondazione festeggerà trent'anni di attività: per celebrare questo anniversario FTS ha promosso, con i comuni del circuito, una serie di iniziative fra sconti, riduzioni e sempre maggiori opportunità di coinvolgimento degli spettatori. Fra le novità arriva la Carta dello spettatore, ritirabile gratuitamente in biglietteria e che garantisce una riduzione in tutti i teatri del circuito (eccetto quello in cui si è sottoscritta), uno stimolo in più per conoscere i luoghi della Toscana attraverso gli oltre 100 spazi del circuito. Lo spettatore ha inoltre la possibilità di incontrare gli attori, assistere alle prove, conoscere in anteprima i calendari delle stagioni e ricevere il link da cui scaricare la rivista il Teatro e il Mondo. 

Molte le iniziative anche per i giovani under 30: oltre ad aver diritto a un biglietto ridotto (Biglietto Futuro), e all'ingresso gratuito nel giorno del compleanno (Buon compleanno a Teatro), sono previsti anche vantaggi speciali per gli studenti universitari della regione: la Carta studente della Toscana garantisce il biglietto a soli 8 euro in tutti i teatri della rete FTS. Il progetto offre agevolazioni anche per molte altre attività culturali in Toscana, dal momento che hanno infatti aderito teatri, musei, cinema, aree archeologiche e complessi monumentali, biblioteche, mediateche e reti documentarie.

Da menzionare inoltre Diventa Storyteller, iniziativa che consente, di raccontare le proprie impressioni sugli spettacoli in cartellone, condividendo l’esperienza vissuta a teatro sul sito toscanaspettacolo.it. Le recensioni più apprezzate dai lettori saranno anche pubblicate nel numero di marzo 2019 de Il Teatro e il Mondo. Infine, dalla migliore tradizione napoletana del “caffè sospeso” nasce il Biglietto Sospeso: i singoli spettatori, le associazioni, le aziende possono acquistare uno o più biglietti da regalare a chi vive un momento di difficoltà, per condividere l’importanza e il piacere dello spettacolo dal vivo. L’iniziativa è organizzata in collaborazione con le associazioni del territorio.

Molte le novità della stagione 2018-19: in cartellone sono presenti alcune importanti prime nazionali. Al Petrarca di Arezzo debutterà Voci nel buio, scritto e diretto da John Pielmeier, un thriller psicologico con Laura Morante. Amanda Sandrelli inaugura la stagione del Niccolini di San Casciano con La Locandiera, al fianco di Alex Cendron e degli attori dell’Arca Azzurra. Al Verdi di Pisa la stagione si è aperta con Beatitudo, il nuovo spettacolo di Armando Punzo; da qui in primavera partirà la tournée di Madama B. - Viaggio verso Butterfly, della Compagnia Artemis Danza diretta da Monica Casadei. Partirà dal Giglio di Lucca la tournée dell’Ultimo Chisciotte, la nuova produzione del Teatro Del Carretto, diretta da Maria Grazia Cipriani.

Sul personaggio di Cervantes, in stagione anche la rilettura di Francesco Niccolini per Alessio Boni e Serra Yilmaz (Don Chisciotte), e quella di Nunzio Caponio per Alessandro Benvenuti e Stefano Fresi (Donchisci@tte). Nel grande cartellone del circuito, Michele Placido sarà regista e interprete di due spettacoli, Sei personaggi in cerca d’autore di Pirandello e Piccoli crimini coniugali di Eric-Emmanuel Schmitt al fianco di Anna Bonaiuto. Anche Emilio Solfrizzi sarà protagonista di due allestimenti: Roger sul tennista Roger Federer e A testa in giù, del celebre drammaturgo Florian Zeller, che interpreta al fianco di Paola Minaccioni. Fra le novità, in stagione Sergio Rubini e Luigi Lo Cascio con Dracula, Elio Germano con La mia battaglia, Marco Paolini con Nel tempo degli dei; Luisa Ranieri diretta da Luca Zingaretti in The Deep Blue Sea di Terence Rattingan. Fra i tantissimi spettacoli in tournée nei teatri di FTS, anche I fratelli Karamazov con Glauco Mauri e Roberto Sturno, il Tartufo diretto e interpretato da Roberto Valerio al fianco di Giuseppe Cederna, Valentina Sperlì, Massimo Grigò, La signorina Else messo in scena da Federico Tiezzi con Lucrezia Guidone, Animalesse con Lucia Poli, Il piacere dell’onestà, diretto e interpretato da Alessandro Averone, Franco Branciaroli con I Miserabili.

In cartellone anche grandi spettacoli fra teatro e musica, come Occident Express di Stefano Massini con Ottavia Piccolo e l’Orchestra Multietnica di Arezzo, Il castello di Vogelod con Claudio Santamaria e i Marlene Kuntz, o il Don Giovanni di Mozart con l’Orchestra di Piazza Vittorio e Petra Magoni nel ruolo del titolo, per la regia di Andrea Renzi. E non mancano concerti con artisti come Paolo Fresu, Ginevra di Marco e Lucio Corsi.

Per la danza, ci saranno, fra gli altri, Micha Van Hoecke con Pierino e il lupo, Fabrizio Monteverde con Giulietta e Romeo, l’Aterballetto con La Tempesta e il Nuovo BallettO di ToscanA di Cristina Bozzolini con il nuovo Pulcinella e Bella addormentata. E da quest’anno FTS propone anche spettacoli di circo contemporaneo con compagnie come il Mattatoio sospeso, C’Art e il Teatro Necessario.

Info: www.toscanaspettacolo.it

SR