Home > Webzine > Amici della Musica: concerti di Cuarteto Casals, Quatuor Modigliani e Beatrice Rana
venerdì 22 novembre 2019

Amici della Musica: concerti di Cuarteto Casals, Quatuor Modigliani e Beatrice Rana

08-12-2018

La Stagione Concertistica degli Amici della Musica di Firenze prosegue al Teatro della Pergola sabato 8 dicembre alle 16 e domenica 9 alle 21 con un doppio appuntamento dedicato a Beethoven e affidato alla maestria esecutiva del Cuarteto Casals. I violinisti Abel Tomàs e Vera Martínez, insieme alla viola di Jonathan Brown e al violoncello di Arnau Tomàs daranno vita al Quartetto n. 4 op. 18 n. 4, al Quartetto n. 9 op. 59 n. 3, ''Razumovsky'', al Quartetto n. 11 op. 95, “Serioso” e al Quartetto n. 13 op. 130 e Grande Fuga op. 133 di Beethoven, senza dimenticare uno sguardo alla contemporaneità di Mauricio Sotelo di cui eseguiranno il Quartetto n. 4 Quasals vB–131.

Lunedì 10 dicembre alle 21, alcuni dei brani più suggestivi di Brahms affidati ai francesi Quatuor Modigliani con la brillante Beatrice Rana al pianoforte che si esibiranno sul palcoscenico del Teatro Niccolini di Firenze. In particolare, di Brahms, regaleranno al pubblico l'interpretazione del “Quartetto n. 3 in si bemolle maggiore op. 67” e del “Quintetto in fa minore per pianoforte e archi op. 34”.

Biglietti concerti al Teatro della Pergola da 20 a 28 euro. Tutte le info e il programma completo della stagione su www.amicimusicafirenze.it.

Cuarteto Casals: “Un Quartetto per il nuovo millennio” ha scritto la rivista Strad dopo aver assistito a un concerto del Cuarteto Casals per la prima volta, poco dopo i suoi esordi nel 1997 alla Escuela Reina Sofía di Madrid. Per festeggiare il suo ventesimo anniversario dalla fondazione, il Cuarteto Casals ha intrapreso un progetto particolarmente ambizioso: una serie di sei concerti con l’integrale dei Quartetti di Beethoven, accostati a sei opere commissionate a compositori contemporanei, da eseguire per la prima volta alla Wigmore Hall (Londra), alla Konzerthaus (Vienna), a L'Auditori (Barcellona), all’Auditorio Nacional (Madrid), al Conservatorio Giuseppe Verdi (Torino) ed al Muziekgebouw aan ’t IJ (Amsterdam). In aggiunta a questo, il Quartetto eseguirà il ciclo completo di Beethoven alla Philharmonie (Berlino), alla Gulbenkian Foundation (Lisbona), alla Suntory Hall (Tokyo), al Konserthuset (Stoccolma), al Flagey (Bruxelles) ed alla Schubertíade (Vilabertran). Il Cuarteto Casals sta anche registrando il ciclo completo Beethoven, in tre cofanetti che verranno pubblicati tra il 2018 e il 2020, anno del duecentocinquantesimo anniversario della nascita del compositore. Dalla vittoria del Primo Premio ai Concorsi di Londra e di Amburgo, il Cuarteto Casals è stato più volte ospite delle sale più rinomate del mondo tra cui la Wigmore Hall, la Carnegie Hall, il Musikverein di Vienna, la Philharmonie di Colonia, la Cité de la Musique di Parigi, la Schubertiade di Schwarzenberg, il Concertgebouw di Amsterdam e la Philharmonie di Berlino e molte altre in Nord America e in Asia. Il Quartetto ha inciso una sostanziale discografia (11 CD) con la casa discografica Harmonia Mundi, con un repertorio che spazia dai compositori spagnoli meno conosciuti Arriaga e Toldrá ai classici viennesi Mozart, Haydn, Schubert e Brahms, fino ad arrivare ai grandi del ventesimo secolo Bartók, Kurtág e Ligeti. Ha pubblicato inoltre un DVD dal vivo con l’integrale dei Quartetti di Schubert, per Neu Records. “Una cifra musicale peculiare” ha scritto entusiasta il New York Times, descrivendo l’espressività distintiva del Cuarteto Casals. Un premio ricevuto dal prestigioso Borletti-Buitoni Trust di Londra ha permesso al quartetto di acquistare un set di archetti d’epoca che viene utilizzato per brani da Purcell fino a Schubert, permettendo di raffinare le differenze tra i vari stili musicali. Inoltre il quartetto è stato profondamente influenzato dalle sue collaborazioni con compositori viventi (in particolare György Kurtag) ed ha tenuto le prime esecuzioni mondiali di Quartetti scritti da importanti compositori spagnoli, tra cui un nuovo Concerto per quartetto d’archi e orchestra di Francisco Coll, presentato in prima assoluta con l’Orquesta Nacional de España. In riconoscimento della sua posizione unica come primo quartetto d’archi spagnolo con un profilo veramente internazionale, il Cuarteto Casals è stato onorato con il Premio Nacional de Música, il Premi Nacional de Cultura de Catalunya, ed il Premi Ciutat Barcelona. Il quartetto si esibisce ogni anno sull’ineguagliabile collezione di strumenti Stradivari decorati del Palazzo Reale di Madrid, dove sarà quartet-in-residence fino al 2020. Il Cuarteto Casals appare spesso nelle radio e TV di Europa e Nord America ed è quartet-in-residence alla Hochschule für Musik und Tanz di Colonia ed alla Escola Superior de Musica de Catalunya di Barcellona, dove tutti e quattro i suoi membri risiedono.

In un panorama eccezionalmente ricco di giovanissime star internazionali, l’apparizione della talentuosa pianista salentina Beatrice Rana rende onore al sistema formativo italiano. Nata nel 1993 si è diploma a sedici anni sotto la guida di Benedetto Lupo presso il Conservatorio Nino Rota di Monopoli, dove ha studiato anche composizione. Nel giugno del 2013 si è aggiudicata il secondo premio e quello del pubblico al Concorso pianistico Internazionale Van Cliburn, ennesimo riconoscimento di rilievo nella sua già sorprendente carriera. Oggi Beatrice Rana è ricercata ospite delle più celebrate sale concertistiche, dalla Tonhalle di Zurigo, Wigmore Hall di Londra, Società dei Concerti di Milano. Ha inoltre iniziato a collaborare con le grandi orchestre (Los Angeles Philharmonic, Detroit Symphony, London Philharmonic, Orchestra dell’Accademia di Santa Cecilia) per il repertorio sinfonico. A Firenze, sarà accompagnata da uno dei più qualificati quartetti al mondo, il Quartetto Modigliani. Fin dalla sua uscita dal Conservatoire di Parigi (2003) il Modigliani ha attirato l’attenzione della critica internazionale vincendo, subito dopo, il concorso “Frits Philips” di Eindhoven (2004), seguito, nel 2006, dallo “Young Concert Artists Auditions” di New York. Certezze che hanno indirizzato i quattro artisti verso un lavoro ancor più severo sotto la guida sicura del Quartetto Ysaÿe, del Levin, del Kurtag e del Quartetto Artemis presso l’Universitat der Künste di Berlino. Oggi è ospite fisso delle sale e stagioni più prestigiose del mondo.

Per maggiori informazioni: www.amicimusicafirenze.it